Spettacolo

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Matteo Acitelli

Maze Runner - Il labirinto: l'anteprima e le interviste al cast

Mentre (forse..) eravate alle prese con gli ultimi compiti prima del rientro tra i banchi di scuola, noi il 18 Agosto siamo volati a Londra per il Press Junket del film “Maze Runner - Il labirinto”, adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo di James Dashner in arrivo nei cinema italiani il prossimo 8 Ottobre.

La giornata è iniziata presso gli studi londinesi della 20th Century Fox, e, dopo essere stati accreditati, siamo stati accompagnati all’interno di una piccola sala proiezioni, dove insieme ad un’altra ventina di giornalisti, provenienti da diverse parti d’Europa, abbiamo assistito in anteprima alla visione del film.

La pellicola, dalla durata di circa un’ora e quaranta minuti, si apre con Dylan O’Brien, che interpreta il ruolo di Thomas, all’interno di un ascensore. La cabina si ferma e le porte si aprono: Thomas è arrivato nella Radura, un grande spazio aperto circondato da enormi mura di cemento. Ad accogliere il nuovo arrivato ci pensano i “Radurai”, un gruppo di ragazzi che, come Thomas, non sanno come e perché siano arrivati nella Radura. Sanno soltanto che ogni mattina le gigantesche porte in cemento delle mura si aprono e che ogni sera al tramonto si richiudono; sanno anche che ogni trenta giorni arriva un nuovo ragazzo dall’ascensore.

Tra i ragazzi giunti all’interno di questo misterioso luogo prima di Thomas troviamo Gally (interpretato da Will Poulter), Alby (Aml Ameen) e Newt (Thomas Brodie-Sangster). Inizialmente, Thomas ha paura: non ricorda nulla e non è assolutamente consapevole di dove possa trovarsi né sa da dove viene, non riesce nemmeno a ricordare i propri genitori, il suo passato e persino il suo nome.

Intervista Dylan O'Brien

I compagni “Radurai” spiegano al nuovo arrivato come funziona la Radura: ogni ragazzo ha dei compiti ben specifici da svolgere, che vanno dal giardinaggio alle costruzioni.  Poi c'è l’elite dei Corridori, i quali "mappano" le mura di quel Labirinto che li tiene prigionieri e che cambia configurazione ogni notte. Grande importanza nel film è infatti data ai runners, i Corridori del Labirinto, che ogni giorno, non appena sorge il sole e le porte del Labirinto si aprono, partono per avventurarsi all’interno e scoprire quanti più dettagli possibili sul terreno che li circonda. Fanno poi ritorno nella Raduna entro la fine della giornata, prima che le porte del Labirinto tornino a richiudersi e a riempirsi di mortali Dolenti, creature biomeccaniche, che vagano lungo i corridoi della possente struttura.

Grandi colpi di scena faranno comparsa nel film, come l’arrivo, all’interno della Radura, della prima (ed ultima) donna. Stiamo parlando di Teresa, personaggio interpretato dalla bellissima Kaya Scodelario, che stravolge il regolamento della Radura e fa preoccupare il gruppo di ragazzi. Solitamente, infatti, arriva un nuovo ragazzo dall’ascensore ogni trenta giorni, Teresa arriva dalla cabina dopo solo una settimana.

Senza svelarvi ulteriori dettagli, avrete già capito dai trailer diffusi in rete che il personaggio di Thomas non se ne starà con le mani in mano. Il protagonista, interpretato da Dylan O’Brien, sarà infatti una figura fondamentale per “sbloccare” la situazione. Egli, nonostante sia un nuovo arrivato, percepisce una strana familiarità per la Radura ed il Labirinto. C’è qualcosa di sepolto fra i suoi ricordi che potrebbe essere la soluzione ai misteri del Labirinto e al mondo che nasconde. 

Le interviste al cast di Maze Runner - Il labirinto:

Intervista Kaya Scodelario (Teresa)

Intervista Will Poulter (Gally)

Intervista Thomas Brodie-Sangster (Newt) e Aml Ameen (Alby)

Intervista Wes Ball (Regista)

Commenti

Commenta Maze Runner - Il labirinto: l'anteprima e le interviste al cast.
Utilizza FaceBook.