Spettacolo

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Serie TV adolescenziali: realtà VS aspettativa

SERIE TV ADOLESCENZIALI: REALTA' VS ASPETTATIVE. Alzi la mano chi non è un patito di serie TV adolescenziali! Una volta i genitori erano soliti ammonire i figli che guardavano la televisione avvicinandosi troppo allo schermo (“stai attento o diventerai cieco”, era di solito la frase preferita). Oggi però con i computer portatili da attaccare ad altri dispositivi e gli enormi schermi al plasma delle moderne televisori il rischio non è più tale, ma rimane la grande vicinanza – questa volta di tipo emotivo – che lega giovani spettatori e programmi tv. È facile perdersi nella finzione del tubo catodico, soprattutto quando si parla di serie tv da vedere che narrano proprio fatti vicini alla nostra quotidianità. In particolar modo le serie tv adolescenziali puntano a un'identificazione quasi totale con i protagonisti e spesso ci si immagina a vivere la vita dei personaggi accomunandola senza troppi sforzi alla nostra.

Non perderti: Come trovare una serie TV da vedere

serie tv adolescenziali realtà vs aspettative

SERIE TV PER ADOLESCENTI: COSA ACCADE NELLA REALTA'. Ma è davvero tutto oro quel che luccica? Purtroppo no, e dobbiamo svogliarvi dal bel sogno in cui siete vissuti fino a ora: gli sceneggiatori barano, e le aspettative che potreste farvi tramite le serie tv sono ben distanti dalla realtà. Vediamo come.

  • Genitori: qui i casi sono due. Mamma e papà osteggiano tutte le scelte anticonformiste dei figli, con tanto di gaudenti momenti di ribellione sfrenati, oppure sono i migliori amici dei loro pargoli, sempre pronti a dare consigli preziosi e a sostenerli nelle difficoltà. La realtà è un'altra: comunicare con i genitori è un disastro multistrato, e l'incomprensione è la norma, per quanto non manchino sparuti litigi e attimi di concordia.  
  • Amici per sempre: è bellissimo osservare nei telefilm quelle amicizie che sopravvivono a ogni ostacolo, che si rigenerano nonostante i tradimenti più meschini e che vivono di confidenze speciali, pacche virili e pigiama party. Rapporti destinati a durare per tutta la vita, non abbiamo dubbi. Ma in realtà sarete fortunati se riuscirete anche solo a ricordare il nome di tutti i membri del gruppetto di amici che avevate al liceo. Magari qualcuna resterà tale, ma non facciamoci troppe illusioni.
  • Storie d'amore: quanto trepidiamo in attesa che X baci finalmente Y, dando avvio a quella che è la più romantica delle love story mai messe in scena dai tempi di Romeo e Giulietta! E va bene, i due si lasceranno prima o poi, ma non dimenticheranno mai quei momenti che li segneranno per sempre. In verità siete davvero fortunati se non ripensate con imbarazzo, ansia e disagio a quelle storielle goffe con quella persona che in fondo neanche vi piaceva troppo...
  • Drammi personali: nelle serie tv ogni minimo problema diventa una questione di stato. Tizio si fa una canna? Rischio tossicodipendenza. Caio va male in una materia? Destino segnato. Sempronio viene schernito dai bulli? Traumi per tutta l'eternità. Ebbene, potete stare tranquilli, perché nella realtà tutte queste facezie ve lo ricorderete con un sorriso sulle labbra.
  • Sovrannaturale e adrenalina: siamo spiacenti, ma nella vostra scuola non si nasconde una cacciatrice di vampiri, il nuovo supereroe più forte del mondo, un genio della matematica, un agente segreto o qualunque altra cosa possiate aver visto in televisione. Se volete avere qualche brivido purtroppo vi toccherà fare come tutti: una burla ben congegnata ai danni del presidi, un bacio improvviso alla ragazza più bella della scuola, una discesa particolarmente ripida in skateboard e via dicendo. Bisogna accontentarsi, ma ne vale la pena.


SERIE TV ADOLESCENZIALI: I NOSTRI CONSIGLI. Cerchi telefilm per adolescenti da vedere? Ecco cosa ti consigliamo:

Commenti

Commenta Serie TV adolescenziali: realtà VS aspettativa.
Utilizza FaceBook.