Spettacolo

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Simpson: le migliori gag del divano

SIMPSON: LE MIGLIORI GAG DEL DIVANO. Vi fu un tempo in cui trovare cartoni animati divertenti e intelligenti allo stesso tempo era pressoché impossibile, il tempo dei Puffi e di Cristina D’Avena, il tempo in cui esistevano solo e soltanto I Simpson (e per fortuna!). Incredibile ma vero. Ora la serie tv creata da Matt Groening è arrivata alla sua 27esima stagione, un traguardo incredibile: Homer, Marge, Lisa, Bart e Maggie ci fanno ormai compagnia da più di un quarto di secolo con le loro folli avventure, per quanto nel frattempo tante cose siano purtroppo cambiate. Una presenza fissa dello show è però la famosissima e iconica gag del divano, un momento cult al punto che siamo certi che sarà capitato un po' a tutti di arrabbiarsi quando le reti televisive segano brutalmente questa scena e tutta la parte iniziale per ridurre il minutaggio e dare più spazio alle pubblicità (tra l'altro sono cose che capitano anche in America, per cui non siamo i soli).

Leggi anche: Le 10 frasi delle sigle di Cristina D'avena di cui ancora ci sfugge il significato

GAG DEL DIVANO: LA TOP TEN DELLE TRASFORMAZIONI DEI SIMPSON. La gag del divano dei Simpson è irrinunciabile, così uguale a sé stessa e così capace di sorprenderci con le sue mirabolanti e ironiche variazioni sul tema. Probabilmente le sequenze migliori, oltre a quelle che colgono di sorpresa gli spettatori, sono state prodotte quando sono stati chiamati registi ospiti, con risultati del tutto differenti rispetto al solito. Vediamo allora quali sono le nostre 10 gag del divano dei Simpson preferite.

  • Ci vedo doppio? Particolarmente straniante è la gag in cui la famiglia torna a casa solo per trovare altri se stessi – cloni? - già accomodati sul divano. Semplice ma efficacissima.
  • Tutti insieme appassionatamente: variante della prima, ma questa volta ad accomodarsi un po' alla volta c'è praticamente l'intera popolazione di Springfield.
  • Showtime: invece che sedersi i Simpson iniziano a ballare il can can, l'inquadratura si allarga e ci ritroviamo in una sorta di mix tra il Moulin Rouge e il circo con tanto di ballerine ed elefanti.
  • Game of Simpsons: l'ormai celeberrima sigla di Game of Thrones viene omaggiata con una specie di calco delle panoramiche della mappa di Westeros, solo che in questo caso passiamo tra le varie zone di Springfield.
  • Simpson non caricati: questa forse la capirà solo chi ha avuto un vecchio modem, dato che viene inquadrata una finestra di Windows con una barra di download che non si riempie mai, con clic finali nervosi sul pulsante “exit”.
  • Flinpson: se i Griffin sono la brutta copia dei Simpson bisogna dire che questi hanno in parte preso spunto dai Flintstones, che vengono omaggiati proprio in una gag.
  • Simpson, Homer Simpson: questa volta è la saga di 007 a essere ricordata, con il capofamiglia che come l'agente segreto britannico spara verso la telecamera.
  • 2001 Odissea nei Simpson: questa lunghissima sequenza ci porta sempre più in alto nello spazio a partire dalla casa dei Simpson, per poi dirigersi verso le stelle, quindi tra le molecole infinitesimali per poi tornare nel cervello di Homer.
  • A History of Simpson: qua invece troviamo tutta l'evoluzione della razza umana rappresentata nei vari stadi incarnati da Homer, incluso passaggio per varie epoche storiche. Alla fine Marge chiede a suo marito: “Perché ci hai messo così tanto?”
  • La denuncia di Banksy: coraggiosissima questa sequenza dello street artist, che include anche la parte introduttiva in cui Springfield viene vandalizzata. L'immagine finale dei Simpson sul divano si rivela un fotogramma prodotto in una terribile fabbrica cinese in cui si realizza anche tutto il merchandising (con tanto di sfruttamento di bambini, unicorni e panda).

SERIE TV DA VEDERE: NON SOLO SIMPSON. Se anche tu come noi sei uno spettatore seriale come noi, non perderti i nostri consigli per gli acquisti!

(Foto: Courtesy of Fox)

Commenti

Commenta Simpson: le migliori gag del divano.
Utilizza FaceBook.