Spettacolo

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Un Tom Hanks conteso tra “Angeli e Demoni”

Tom Hanks Angeli E Demoni 1E’ un universo corrotto, pieno di intrighi e pericolose cospirazioni, quello svelato nei gialli dell’affermato scrittore statunitense Dan Brown : racconti che fanno da culla ad un profondo e antico simbolismo da cui prendono vita oscuri misteri, la cui chiave di lettura è affidata ad un elite di persone dalle capacità investigative ed un intuito sopraffino.

E’ proprio da questi capolavori del thriller che, dopo il successo ottenuto nel 2006 con “Il Codice Da Vinci”, la coppia ormai collaudata Howard-Hanks ci riprova con una nuova trasposizione cinematografica di uno dei best-seller del famoso autore di gialli: arriva domani nelle nostre sale “Angeli E Demoni”.

Robert Langdon, interpretato dall’impeccabile Tom Hanks (“The Terminal”, “Forrest Gump”), rinomato professore di simbologia, viene richiamato in Svizzera per l’analisi di un cadavere su cui è stata marchiata a fuoco la scritta Illuminati, nome che sembra ricondurre alla setta realmente esistita in passato. La questione si farà complicata alla scoperta di un possibile coinvolgimento del Vaticano nell’omicidio dell’uomo. Una serie di eventi a catena renderanno il lavoro del professore sempre più arduo: una sequenza di omicidi, le cui vittime sono dei cardinali, durante l’elezione del nuovo Papa e la scoperta di un piano terroristico con l’uso dell’antimateria rubata tempo prima del primo omicidio dal CERN.
McGregor angeli e demoniDiretto nuovamente da Ron Howard, nella storia farà da principe, come nel precedente capitolo, l’eterno duello tra scienza e chiesa: ovvero da un lato il Camerlengo Carlo Ventresca, alias Ewan McGregor (“The Island”, “Moulin Rouge”), il capo della guardia Svizzera Ritcher, interpretato dal divo svedese Stella Skarsgard e il capo della gendarmeria vaticana il Comandante Olivetti, impersonato dal nostrano Pierfrancesco Favino; e dall’altra parte la scienziata italiana del Cern Vittoria Vetra, ovvero l’israeliana Ayelet Zurer (“Prospettive Di Un Delitto”, “Munich”), ed ovviamente il nostro professore Langdon.  
Curiosità…
Il 12 Aprile 2007 Tom Hanks ha firmato il contratto di presenza per la pellicola per una paga di ben cinquanta milioni di dollari.
Per quanto riguarda il casting al film, molti sono stati i nomi annunciati per rivestire i ruoli primari: a partire da quello per la bella scienziata, infatti prima di scegliere la Zurer, si parlò della modella Giesele Bundchen e della affascinante attrice Naomi Watts. Alcuni rumors parlavano anche della possibilità di prendere Orlando Bloom nella parte del Camerlengo, poi affidata ad Ewan McGregor.
Favino e Hanks angeli e demoniLe riprese del film sono iniziate a Giugno 2008 ed hanno avuto come sede principale Roma, dove sono state letteralmente occupate per alcuni giorni prima Piazza Del Popolo, poi il Pantheon e il corso Vittorio Emanuele, il quale è stato completamente chiuso per permettere di girare una scena ad alta velocità.
A causa dei permessi non concessi dalla chiesa molte scene che si dovevano svolgere in ambienti ecclesiastici gestiti dal Vaticano sono stati poi ricreati nella sala udienza e nei giardini della Reggia di Caserta, compresa la Biblioteca Palatina utilizzata per riprodurre la Biblioteca Vaticana.

Riguardo i divieti da parte della chiesa, contrariamente a quanto accaduto per il Codice Da Vinci, la Lega Cattolica Americana non ha annunciato attività dell’organizzazione contro la distribuzione del film, ma il direttore William A. Donohue ha emesso un comunicato stampa: “Il mio obiettivo… è di dare al pubblico un importante avvertimento: godetevi il film, ma sappiate che si tratta di una favola. È basato su miti cattivi, intenzionalmente avanzati da Brown-Howard”.

Dario Esposito La Rossa

Commenti

Commenta Un Tom Hanks conteso tra “Angeli e Demoni”.
Utilizza FaceBook.