Sport

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Paura per Hamsik, rapinato a Napoli

Una delle classiche esultanze di Marek HamsikHa passato davvero un brutto pomeriggio Marek Hamsik, centrocampista slovacco del Napoli, tra i migliori centrocampisti dell’intera Serie A. Il giovane calciatore, idolo insieme a Lavezzi della tifoseria partenopea, è stato rapinato a Fuorigrotta nei pressi dello stadio San Paolo, al termine dell’allenamento pomeridiano. Erano le 19.20 circa quando Marek, che stava percorrendo a bordo della propria auto, una Mini Cooper nera, via Caio Duilio è stato affiancato da due uomini su un potente scooter che hanno approfittato del traffico per assalire il campione azzurro. Con il calcio della pistola hanno sfondato il finestrino della vettura, colpito il calciatore e minacciandolo con l'arma, si sono presi l’orologio, un Rolex Daytona, una borsa contenente 800 euro, i documenti, tra cui il passaporto, e le chiavi di casa. Il ventunenne slovacco ha anche tentato di reagire, ma dopo una breve colluttazione i due malviventi, con il volto coperto dal casco integrale, sono fuggiti a tutta velocità brandendo la pistola, spaventando anche le persone che, avendo riconosciuto Hamsik, hanno cercato di intervenire. Per “Marekiaro”, amato tanto da meritarsi una statuina a propria immagine e somiglianza dagli artisti del presepe di San Gregorio Armeno, la serata è conclusa in Questura per la denuncia.

Una disavventura simile era capitata lo scorso mese al compagno di squadra Andrea Russotto, che era stato derubato, nel cuore della notte, della propria Bmw 330 cabrio, della carta di credito e del cellulare. Conoscendo la passione dei tifosi napoletani nei confronti dei propri campioni c’è da pensare che i due rapinatori che hanno “alleggerito” Hamsik non siano esattamente fan della squadra di Eddy Reja

Commenti

Commenta Paura per Hamsik, rapinato a Napoli.
Utilizza FaceBook.