Sport

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Rinuncia ai Mondiali perché la fidanzata lo tradiva col capitano…

Il triangolo Terry, Bridge, PerroncelDa settimane la vicenda Bridge-Terry-Perroncel tiene banco sui tabloid inglesi ma anche sulle riviste scandalistiche e i quotidiani sportivi di tutt’Europa. L’epilogo clamoroso è arrivato questa mattina: Wayne Bridge rinuncia ufficialmente a partecipare ai Mondiali di calcio, in programma in estate in Sud Africa. Una decisione sofferta ma spinta da una ferita che brucia ancora nel fianco e nel cuore del difensore del Manchester City: il tradimento della fidanzata Vanessa Perroncel con un compagno della Nazionale. Ma andiamo per ordine, ripercorrendo le tappe fondamentali del caso scandalistico che ha sconvolto l’Inghilterra e il mondo del calcio.

Il 30 gennaio esplode il Terrygate: i tabloid inglesi lanciano in prima pagina le foto che ritraggono John Terry, difensore del Chelsea e capitano della Nazionale inglese, insieme a Vanessa, fidanzata di Bridge, compagno di squadra di JT in Nazionale ed ex Chelsea. Tra i due, grandi amici fuori dal campo (Wayne è stato testimone di nozze di John), scoppia immediatamente il gelo: Wayne con la donna ha anche un bambino e l’Inghilterra non esita a puntare il dito contro il fedifrago Terry, a sua volta già fidanzato. La patata bollente passa poi tra le mani di Fabio Capello, commissario tecnico della Nazionale, che priva John della fascia di capitano dell’Inghilterra. Il caso Perroncel si allarga poi nei giorni successivi: la modella di intimo si scopre essere ‘avvezza’ al tradimento, avendo avuto relazioni con altri tre ex compagni di squadra di Wayne: l’islandese Eidur Gudjohnsen, il rumeno Adrian Mutu (attualmente alla Fiorentina) e un altro calciatore del Chelsea di cui non si conosce l’identità. Da qui il soprannome della donna diventa presto ‘la ragazza del Chelsea”
Bridge e Terry ai tempi in cui erano ancora grandi amici...Wayne, vittima della velenosa stampa britannica,  arriva così, dopo settimane difficili, alla decisione di lasciare la Nazionale, rinunciando così al Mondiale in Sud Africa, pur di non dividere lo spogliatoio con l’ex amico, colonna della squadra di Capello. Questo il comunicato del giocatore: “Ho riflettuto molto e a lungo in merito alla mia presenza nella nazionale in considerazione degli eventi delle ultime settimane. Per me è sempre stato un onore indossare la maglia dell'Inghilterra ma, alla luce di questi eventi, ritengo che la mia presenza sia insostenibile e potrebbe creare delle divisioni. Con molta tristezza ho quindi deciso di non rendermi convocabile per la tranquillità della nazionale e per evitare inevitabili distrazioni. Ho informato la dirigenza della mia scelta e auguro tutto il meglio alla squadra per il Mondiale in Sudafrica”.
Chissà se dopo l’epilogo della storia i sensi di colpa di Terry saranno aumentati…

Commenti

Commenta Rinuncia ai Mondiali perché la fidanzata lo tradiva col capitano….
Utilizza FaceBook.