Viral-mente

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Serena De Domenico

E basta con il pulcino pio?!

In radio c'è un pulcino - E di quale pulcino si tratta, lo sapete tutti. Perchè l'estate 2012 ha avuto un re indiscusso: il celebre, splatter, carino o insopportabile, Pulcuno Pio. Il protagoniste della canzoncina-tormentone, lanciata alla fine della scorsa primavera dagli autori di Radio Globo, gli stessi che lo scorso anno ci avevano fatto ridere con la divertentissima parodia "Ostia Beach".

Tormentone, forse troppo? - Così il pulcino pio "tormenta" da mesi le orecchie dagli italiani con un motivetto orecchiabile sicuramente, ma a lungo andare snervante. Dal web alle radio, dai villaggi turistici alle suonerie dei cellulari, non c'è stato un giorno in cu Pio, il trattore, e la fattoria al gran completo non facessero la loro comparsa allegra e forse un po' invadente. E mentre il brano scala le classifiche dei brani più scaricati dell'estate, la rete e i suoi tormentati non ci stanno: scatta la prosteta. Negli ultimi giorni abbiamo visto comparire su Facebook i manifesti funebri di Pio, gruppi per la cattura di Pio e foto di "allettanti" polli allo spiedo a base di Pulcino Pio.

Pio-esaurito - Mentre sul web si ride e si canta, il reale, come sempre, diventa grottesco ed eccessivo. La scorsa settimana una ragazza di 15 anni si trovava per strada con un gruppo di amici. Per gioco voleva "tormentarli" cantando la cantilena a ripetizione. Ma la cosa infastidisce un ragazzo più grande che le chiede di smettere, stressato dalla canzone. La ragazza continua, non ci sta ad essere interrotta da uno sconsciuto. E lo sconosciuto la schiaffeggia, barbaramente. Se è vero che il Pulcino Pio sta facendo sclerare un po' tutti, aggredire una persona per un motivo del genere resta un gesto violento e ingiustificabile. Caro aggressore fatti vedere... da uno bravo!

 

Commenti

Commenta E basta con il pulcino pio?!.
Utilizza FaceBook.