Ne avrete sicuramente sentito parlare in questi giorni, si chiama Blue Whale Challenge ed è una spericolata “moda” che sta mietendo diverse vittime tra i giovani adolescenti di tutto il mondo.
Il “gioco” consiste nel superare 50 prove, le prime semplici, come salutare uno sconosciuto o aiutare qualcuno le altre che portano all’umiliazione e l’odio per se stessi fino ad arrivare al suicidio.

L’idea è nata da tre ragazzi russi che hanno lanciato la sfida sul web, attraverso VKontakte, un social stile Facebook, e in poco tempo ha coinvolto tantissimi giovani che hanno partecipato al “gioco della balena blu”. Sono stati anche pubblicati dei video con delle istruzioni per superare le varie sfide. Questo “challenge” avrebbe causato -secondo la stampa locale- diversi morti.

L’allarme è stato lanciato dalle autorità russe dopo che i tre giovani sono stati arrestati, adesso si sta cercando di chiudere tutti i siti che parlano di questa assurda sfida. Da noi in Italia, a lanciare l’allerta è stata la trasmissione tv Le Iene su Italia Uno con un lungo servizio di Matteo Viviani.

Usate il cervello: non fatevi coinvolgere da queste stupide e pericolosissime sfide social.