COME FINISCE HARRY POTTER: FINALE E DIFFERENZE CON IL LIBRO

Sfido chiunque a dire di non aver mai letto un libro della saga di Harry Potter, e se scommettessi che tutti conoscono i film su Harry Potter, vincerei sicuramente qualche soldino. Se a qualcuno sfuggisse qualche particolare, ricordiamo che si tratta di una serie di romanzi fantasy, scritti da J.K. Rowling, dal 1997 al 2007 e, nell’anno 2017, si sono festeggiati i 20 anni di questa fortunata e seguitissima saga che è stata portata anche nelle sale cinematografiche di tutto il mondo. Gli 8 libri sono:

  • Harry Potter e la pietra filosofale (1997)
  • Harry Potter e la camera dei segreti (1999)
  • Harry Potter e il prigioniero di Azkaban (2000)
  • Harry Potter e il calice di fuoco(2001)
  • Harry Potter e l’Ordine della Fenice (2003)
  • Harry Potter e il principe mezzosangue (2005)
  • Harry Potter e i Doni della Morte (2007)
  • Harry Potter e la maledizione dell’erede (2016)

Ora che vi abbiamo rinfrescato la memoria con tutti i titoli e gli anni di pubblicazione dei libri, vi sfidiamo: ricordate il finale dei libri e dei film? No? Per questa volta siamo buoni, leggiamo insieme come finisce la saga.

Scopri anche: Harry Potter: i dettagli su cui ci sbagliavamo

Come finisce Harry Potter: finale e differenze con il libro

HARRY POTTER: IL FINALE DELLA SAGA

Nel 2016, finalmente, è arrivato l’ultimo e attesissimo capitolo di Harry Potter che ha fatto aspettare i suoi fan per ben 9 anni; intitolato Harry Potter e la maledizione dell’erede, mette un punto alla storia dei maghetti di Hogwarts, la famosa scuola di magia dove Harry e i suoi amici si conoscono e stringono un forte rapporto di amicizia. Si era temuto il peggio per Harry, in tanti si aspettavano una brutta fine per lui e, invece, la madre di questa creatura, la Rowling, gli ha regalato una bella conlusione. Harry sposa Ginny Weasly, sorella dell’amico Ron che, a sua volta, sposa Hermione. Harry e Ginny mettono al mondo 3 figli che continueranno sulle orme del padre e frequenteranno la scuola di Hogwarts. Ovviamente, come spesso capita ci casca il morto: a morire è infatti il malvagio lord Voldemort. Per quanto riiguarda la produzione dei film invece, al momento siamo fermi al film Harry Potter e i doni della morte, e anche se fino a poco tempo fa si era vociferato di una pellicola sull’ultimo libro della saga, la Rowling ha smentito tutte le voci, dunque con i film non assistiamo ancora ad una vera e propria conclusione. Scopri di più: Harry Potter e la maledizione dell’erede: film sì o film no?

FILM HARRY POTTER: DIFFERENZE CON IL LIBRO

Tra i libri e i film, in generale, ci sono spesso delle differenze; vediamo quali sono quelle tra i libri e i film di Harry Potter. Le sceneggiature dei 7 film di Harry Potter sono state affidate a Steve Kloves e Michael Goldenberg e la scrittrice, la Rowling, ha deciso di rimanere in stretto contatto con loro per evitare che i film si distaccassero troppo dai libri.

  • Il film ispirato al primo libro è considerato quello più fedele rispetto a tutti gli altri, anche se ci sono delle differenze: nel film mancano il professor Binns, Pix, Mrs Figg.
  • Nel secondo film manca la spiegazione secondo cui i maghi minorenni non possano usare i poteri fuori dalla scuola ed Harry è rinchiuso in camera e gli viene impedito di tornare a scuola.
  • Nel terzo film, rispetto al libro, manca la spiegazione sulle origini della mappa del malandrino e l’identità dei suoi autori Lunastorta, Codaliscia, Felpato e Ramoso.
  • Nel quarto film vengono del tutto omessi i Dursley e alcuni personaggi secondari quali Ludo Bgman, Charlie e Bill Weasly.
  • Nel quinto film non viene fatto alcun accenno al Quidditch e poi non viene spiegato il motivo per cui Harry trascorra l’estate dai Dursley.
  • Nel sesto film i Mangiamorte distruggono il Millenium Bridge (che nel libro viene solo accennato) e l’apparizione del primo ministro inglese non c’è.
  • Infine, nel settimo film Harry distrugge la bacchetta speciale rubata da Voldemort, mentre nel libro la lascia nella tomba di Silente.

Non perderti:

Leggi anche:

(Foto: courtesy of Warner Bros.)