Come ogni Pasquetta, da diversi anni ormai, la domanda è sempre la stessa: “pioverà, o non pioverà?” Se siete arrivati al punto di dovervi organizzare perché fuori c’è il diluvio universale, ecco qualche idea da sfruttare per passare bene l’ultimo giorno di vacanza!

Leggi anche:

Cosa fare a Pasquetta se piove: idee

L’idea che abbiamo tutti della pasquetta è all’aria aperta, sotto il sole, al mare o in montagna ad arrostire della buona carne, bere una birra, del vino o delle bibite gassate, stare all’aria aperta con amici e/o parenti e trascorrere la giornata nella spensieratezza. Da qualche anno a questa parte il risveglio degli italiani, il lunedì di pasquetta, è sotto un cielo grigio che minaccia acqua a catinelle. Che si può fare, quindi, in alternativa all’aria aperta? Noi di idee ne abbiamo qualcuna, vi va di ascoltarle?

  • affittare un locale: se siete un gruppo numeroso, potrete affittare un locale e, se volete, portare la brace e cucinare voi, portate chitarre, voglia di cantare e di divertirvi;
  • partire per un viaggio: se proprio non ci state all’eventualità della pioggia, organizzatevi per tempo per un lungo week end in qualche capitale europea;
  • se avete delle tende da campeggio, potrebbero tornarvi utili se decidete, nonostante la pioggia, di andare a fare una scampagnata, vi riparerà dalla pioggia.
  • organizzare una festa in casa: un grande e intramontabile classico (meglio se in montagna o in campagna)

Cosa fare a Pasquetta de piove: consigli

Il primissimo consiglio che ci sentiamo di darvi è quello di organizzarvi in gruppo, mettervi in cerchio, darvi le mani, intonare una canzone in stile tribù e intonare e ballare la danza della pioggia; ma non per farla scendere, per non farla proprio arrivare. A parte questa ironica parentesi, che tra l’altro è inutile, noi ci abbiamo provato, dovete iniziare a pensare ad un piano b in caso di pioggia. Se non volete rinunciare a festeggiare all’aria aperta potrete attrezzarvi di tenda da campeggio e stare lì, ma non potrete arrostire la carne. Potreste affittare un locale, ovviamente in anticipo, cucinare lì, suonare la chitarra e cantare, oppure potete salire su un aereo e partire per qualche meta lontana e sconosciuta. Siamo tutti d’accordo, non ne possiamo più della pioggia, soprattutto non la vorremmo il giorno di pasquetta, ma se si dovesse presentare non perdetevi d’animo, l’importante è stare in compagnia degli amici, con buon cibo e buona musica.