COSE CHE COMPIONO 20 ANNI E TI FARANNO SENTIRE VECCHISSIMO. In un mondo in cui l'aspettativa di vita si è andata sempre più crescendo, si sta assistendo a un fenomeno piuttosto curioso che ci dice tanto della schizofrenia dei tempi in cui viviamo: da una parte trentenni fatti e finiti vengono considerati ancora “ragazzi”, e dall'altra il passaggio di un paio di decenni riesce a far sentire vecchie persone che ancora hanno tutta l'esistenza davanti. Del primo aspetto sappiamo tutto, in termini socio-economici, ma rispetto al secondo forse non abbiamo ancora riflettuto abbastanza. Il continuo bombardamento di impulsi, proposte ed eventi comunicati ed esperiti in tempo reale concorre a creare la sensazione che il tempo passi davvero molto velocemente.

Nostalgia? Allora leggi: Merendine Vintage: quelle per cui firmeremmo una petizione

cose che compiono 20 anni

COSE CHE COMPIONO 20 ANNI NEL 2017. E allora, prendendo spunto da un articolo apparso su Daily Best, vi proponiamo qui alcune cose che compiranno 20 anni nel 2017, il cui ricordo vi farà sentire davvero antichi.

  • Morte di Lady Diana: il 31 agosto del 1997 moriva una delle principesse più amate di sempre, al centro di innumerevoli scandali sin dal suo matrimonio. Forse una persona che non era davvero destinata alla fama che l'aveva raggiunta.
  • Titanic esce al cinema: il 19 dicembre del 1997 migliaia di ragazzine innamorate di Leonardo Di Caprio presero d'assalto i cinema italiani per poter vedere sul grande schermo il viso del loro amato. E sospirare durante tre quarti del film, per poi singhiozzare atrocemente nel finale.
  • Dario Fo vince il Nobel: un evento piuttosto usuale come una premiazione letteraria diventa un caso mondiale. Merito di Fo, che è sempre stato un intellettuale fuori dagli schemi e apertamente schierato: la sua vittoria diede fastidio a molti, che misero in dubbio la statura artistica del commediografo.
  • Final Fantasy VII: chiunque possedesse una Playstation nel 1997 stava aspettando con la bava alla bocca l'ultima meraviglia firmata SquareSoft come se si trattasse del Messia (e non senza ragione). In un certo senso le avventure di Cloud e compagnia bella rappresentarono il canto del cigno per un genere come i giochi di ruolo alla giapponese che avrebbe faticato a raggiungere queste vette e questa rilevanza.
  • Laura non c'è di Nek: impossibile vivere in Italia e non canticchiare questo motivetto pop orecchiabilissimo ma senza alcuna pretesa (non vorremmo offendere il cantante), divenuto oggetto di migliaia di parodie. Forse la colonna sonora dell'anno.
  • Nascita di Google: pochi eventi hanno influito sulla nostra vita quotidiana come l'avvento di Google. Al giorno d'oggi cercare qualcosa sul web è un'operazione immediata, ma vent'anni fa i passaggi da eseguire e i risultati ottenuti avrebbero scoraggiato anche i più pazienti.
  • Omicidio di Gianni Versace e di Notorius B.I.G.: due giganti del loro rispettivo campo – la moda e la musica hip-hop – vennero barbaramente uccisi in un modo shockante. Versace venne assassinato dal suo amante, mentre Christopher George Latore Wallace fu il bersaglio di un agguato di cui non si conosce ancora il mandante, per quanto si pensi collegato all'omicidio di Tupac Shakur.
  • Clonazione della pecora Dolly: nel 1997 la possibilità di produrre infinite copie di un essere umano sembrava essere a portata di mano. Merito di Ian Wilmut e della pecora che aveva clonato: peccato però che fino ad oggi, almeno ufficialmente, tutte le fantasie siano rimaste materia per la narrativa fantascientifica.

Leggi anche: I traumi degli anni '90 che ci hanno rovinato l'infanzia