DA QUANDO ESISTE L'ORA LEGALE E A COSA SERVE

La fine dell'ora solare è alle porte, e tra pochi giorni entreremo in modalità ora legale 2017. Ma perché ad ottobre e a marzo bisogna, ogni anno, spostare le lancette dell'orologio indietro o avanti? Non si potrebbe avere lo stesso orario per tutto l'anno? In genere queste domande si pongono proprio a marzo, quando con l'arrivo dell'ora legale si dorme di meno e si hanno più ore di luce a disposizione.
Ad ottobre invece, diciamo che pesa di meno: le lancette vanno spostate un'ora indietro e si dorme una buona ora in più. Ma adesso, basta chiacchiere e cerchiamo di risolvere questo dubbio: ecco da quando esiste l'ora legale e perché è stata introdotta. 

Non perderti: 

Da quando esiste l'ora legale e a cosa serve

ORA LEGALE: PERCHÈ È STATA INTRODOTTA

L'ora solare è l'orario naturale, che coincide con la rotazione del Sole e cambia in base al fuso orario in cui si trova ciascun Paese. L'ora legale, invece, consiste nello spostare l'orario solare, cioè quello "naturale", avanti di un'ora: ciò avviene a marzo e si protrae fino ad ottobre, e in questo modo si ha più luce solare nel tardo pomeriggio, anche se meno al mattino presto. Perché tutto questo? Il motivo è semplice: con un'ora in più di sole si risparmia una notevole quantità di energia, in quanto le luci elettriche vengono utilizzate a partire da un'ora dopo. Considerando infatti un'ora in meno al giorno senza utilizzare l'energia elettrica, moltiplicata per sette mesi (il periodo in cui vige l'ora legale), in Italia si risparmiano ogni anno circa 650 milioni di kilowattora, vale a dire circa 100 milioni di euro.

Scopri di più: 

DA QUANDO ESISTE L'ORA LEGALE E CHI L'HA INVENTATA

A riflettere sul risparmio di energia con un cambio d'ora è stato Benjamin Franklin nel 1700, ma in Italia l'ora legale è arrivata nel 1916. Nel 2001 l'UE ha stabilito che in tutti i Paesi membri l'ora legale dovesse iniziare all'1.00 del mattino (ora universale) dell'ultima domenica di marzo, e dovesse terminare alle ore 1.00 (sempre ora universale) dell'ultima domenica del mese di ottobre. Ciò significa che in Italia le lancette vanno spostate dalle 2.00 alle 3.00 a marzo (ora legale), e riportate indietro dalle 3.00 alle 2.00 ad ottobre (ora solare).