FILM ASSURDI E GENIALI: I 9 PIÙ STRANI. Uno dei piaceri più grandi del cinefilo allo stadio terminale è l'attività di ricerca dei film più strani, controcorrente, bizzarri e geniali. Opere che difficilmente arrivano in sala, o magari hanno una distribuzione limitata, oppure pellicole del passato che solo qualche centinaio di persone in tutto il mondo hanno mai sentito nominare. Certo, c'è sicuramente dello snobismo fastidioso nell'atteggiamento di chi professa di annoiarsi guardando i film di Hollywood, ma non è raro che certi titoli poco celebrati dai giornali nascondano intuizioni e svolgimenti sorprendenti e inediti, che meriterebbero di essere noti a una platea molto più ampia.

film assurdi geniali strani

FILM STRANI E ASSURDI DA VEDERE: L'ELENCO DEI 9 PIÙ GENIALI. E poi c'è il godimento nel sottoporre i propri amici a estenuanti visioni con la scusa di aver scovato “una gemma nascosta che devi assolutamente vedere”. Per aiutarvi in questa impresa ecco la nostra lista di 9 tra i film più assurdi e geniali di sempre.

  • Videodrome (1983): David Cronenberg ha fatto tantissimi film disturbanti e malati, ma di sicuro questo è quello più memorabile. La storia è quella di un produttore televisivo specializzato in programmi violentissimi che intercetta un canale pirata in grado di provocare mutazioni in chi lo guarda.
  • Mulholland Drive (2001): il capolavoro di David Lynch racconta una storia d'amore, gelosia e tradimento alquanto classica, ma la particolarità è che la messa in scena segue fedelmente la logica – non logica del sogno, con tanto di simboli, spostamenti e scene avulse dal contesto.
  • Gummo (1997): Harmony Korine è il cantore del disagio della periferia americana, e in questo film immagina che una comunità cittadina sia colpita da un tornado, lasciando orfani tantissimi bambini che si adeguano come possono conducendo una vita alquanto bizzarra.
  • La montagna sacra (1973): è un vero e proprio percorso di iniziazione alchemica questo film firmato dal cileno Alejandro Jodorowsky, uno dei cineasti più bizzarri di sempre. Imbevuto di esoterismo e di occultismo, il film è una surreale sequela di scene sempre meno ancorate alla realtà.
  • Eraserhead (1977): ancora David Lynch, questa volta con il suo primo lungometraggio, nato dallo stress provocato dal suo lavoro e dal senso di colpa per la nascita della figlia. Un timido impiegato si vede costretto ad accudire la strana creatura a forma di coniglio nata dalla sua fidanzata, ma la storia prenderà velocemente una piega assurda.
  • Rubber (2010): il maestro del non-sense francese Quentin Durpiex immagina che uno pneumatico prenda vita e grazie a poteri sovrannaturali inizi a fare una strage, sullo sfondo del deserto californiano. La storia è davvero fuori di testa, ma sono le imprevedibili reazioni dei personaggi a disorientare lo spettatore.
  • Holy Motors (2012): nell'enigmatico capolavoro di Leos Carax seguiamo la giornata di un uomo, Oscar, che passa da un ruolo all'altro cambiando di continuo identità, come un attore su un set perenne in cui però la finzione non è tale e le videocamere non sono visibili.
  • Enter the Void (2009): cosa accade all'anima una volta che lascia il corpo? Lo mostra letteralmente il regista Gaspar Noé in questo melodramma psichedelico, girato tutto dal punto di vista dello spirito di un uomo appena morto che vaga per la città in volo e attraversando le pareti, alla ricerca del corpo in cui reincarnarsi.
  • Dogtooth (2009): dalla Grecia arriva questa disturbante pellicola di Yorgos Lanthimos ambientata in una casa del tutto particolare. La coppia di genitori ha infatti educato i figli nel totale isolamento, insegnando loro una lingua che non esiste e sottoponendoli a giochi assurdi per controllarne la volontà a piacimento.
     

FILM DA VEDERE: CONSIGLI PER TUTTI I GUSTI. Preferisci andare sul classico e guardare un film del tuo genere preferito? Ecco le nostre proposte: 

(Foto: Mulholland Drive, courtesy of Les Films Alain Sarde, Asymmetrical Productions, StudioCanal, The Picture Factory)