FILM DELLA SETTIMANA: COSA ESCE AL CINEMA IL 23 FEBBRAIO 2017. Professori di liceo alle prese con la tecnologia, ex drogati che si ritrovano dopo 20 anni, guerrieri in lotta contro mostri giganti, un netturbino fedifrago e la vedova del miglior presidente degli Stati Uniti: questi i protagonisti dei film al cinema dal 23 febbraio 2017

film settimana 23 febbraio 2017

COSA ESCE AL CINEMA IL 23 FEBBRAIO 2017: I FILM DELLA SETTIMANA. Scopriamo allora cosa potremo guardare al cinema questa settimana… Scegli il film che più ti piace e… Buona visione!

  • T2 Trainspotting: come sono finiti Mark, Spud, Sick Boy e Franco, i protagonisti del primo  indimenticabile Trainspotting? Dopo 20 anni la domanda è più che lecita, e la curiosità forte. Per questo Danny Boyle ha richiamato il cast per riprendere le avventure del gruppo di (ex) tossici della periferia di Edimburgo. Dopo il suo tradimento Mark torna a casa all'improvviso, ma ciò che troverà non sarà proprio un comitato d'accoglienza… il giro di droga è stato sostituito da una nuova attività, lo sfruttamento della prostituzione, e gli amici di un tempo non sono così felici di rivederlo.
  • The Great Wall: il più costoso film della storia del cinema cinese non poteva che essere firmato da Zhang Yimou, l'autore di Hero, La tigre e il dragone e La foresta dei pugnali volanti e maestro dell'epica fantasy. In questo caso però il cast è internazionale, vista la presenza di Matt Damon, il protagonista del film, Will Dafoe e Pedro Pascal. La storia è incentrata sul “vero” motivo della costruzione della Grande Muraglia, ovvero la difesa disperata contro un'orda di mostri giganti che minacciano il Celeste Impero e che vengono combattuti da un corpo di guerrieri scelti.
  • Barriere: diretto e interpretato da Denzel Washington, il film è basato sull'opera teatrale omonima di August Wilson vincitrice del premio Pulitzer. La storia è quella di Troy, un netturbino di colore che negli anni '50 cerca di affrontare le ingiustizie sociali, la discriminazione e i suoi difetti. Con una moglie che adora, due figli che vorrebbe proteggere e un'amante con la quale vuole troncare ogni rapporto, Troy cercherà di abbattere il recinto che ha costruito intorno al proprio cuore per affrontare con più sincerità la propria vita.
  • Beata ignoranza: Viva l'Italia, Gli ultimi saranno gli ultimi, Nessuno mi può giudicare. Nelle sue commedie Massimiliano Bruno prende di petto alcuni aspetti sociali dell'Italia contemporanea trattandoli con la dovuta ironia. Qui c'è il rapporto dei più anziani con la tecnologia, incarnato dalle differenti posizioni di Marco Giallini e Alessandro Gassmann, due professori di liceo agli antipodi. Una ragazza, forse figlia di uno di loro, li costringerà a un esperimento: entrare nel mondo del Web, per il primo, e disintossicarsi da Internet, per il secondo. Naturalmente non sarà affatto semplice…
  • Jackie: il regista cileno Pablo Larrain sembra non volersi fermare più, e dopo un paio di capolavori quali Neruda e Il club questa volta è sbarcato negli Stati Uniti per occuparsi di una delle icone americane. Al centro del suo film c'è Jackie Kennedy, la moglie del presidente John Fitzgerald, magistralmente interpretata da Natalie Portman. Ma a Larrain non interessa mettere in scena il loro matrimonio, quanto piuttosto tutto ciò che è accaduto dopo il famigerato attentato di Dallas, ovvero il lutto e i preparativi per il funerale che Jackie avrebbe intrapreso per consegnare alla storia un uomo che avrebbe potuto dare ancora molto al suo Paese.

(Foto: beata ignoranza, courtesy of Italian International Film, Rai Cinema)