PASQUA: SIGNIFICATO E TRADIZIONI NEL MONDO

La Pasqua si avvicina ed è tempo di iniziare a prepararsi per le abbuffate di uova al cioccolato! Tuttavia, la Pasqua non è solo una festività commerciale, ma trae origine da un ricorrenza religiosa importante per gli ebrei e poi per i cristiani. In Italia, Paese a maggioranza cattolica, la Pasqua religiosa rappresenta la risurrezione di Gesù Cristo: ma qual è il suo significato originario? E soprattutto, dove e come si festeggia nelle altri parti del mondo la Pasqua? Se siete alla ricerca di risposte a queste domande per svolgere un compito a scuola, perché state programmando una vacanza all’estero per le festività pasquali oppure per semplice curiosità, in quest’articolo troverete tutte le spiegazioni che fanno al caso vostro: ecco cosa significa e quali sono le tradizioni in tutto il mondo legate alla Pasqua.

Ti stai chiedendo quando è Pasqua quest’anno? Vacanze di Pasqua 2017: date e scuole chiuse

pasqua tradizioni dal mondo

PASQUA: COSA SIGNIFICA?

La Pasqua, come forse saprete, ha un’origine ebraica. Lo stesso termine deriva dall’ebraico Pesah, ossia “passaggio”. Per gli ebrei, la festa della Pasqua ricorda il sacrificio dell’agnello e il passaggio dell’angelo di Dio, che colpì i primogeniti degli Egiziani, consentendo al popolo ebraico di fuggire dalla schiavitù d’Egitto guidati da Mosè, e attraversare il Mar Rosso per incamminarsi verso la terra promessa. I cristiani, poi, hanno attribuito alla Pasqua un significato nuovo, identificando l’agnello sacrificato con Gesù Cristo morto in croce e risorto, per cui nella tradizione cristiana, la Pasqua celebra la resurrezione di Gesù.

Idee per Pasquetta? Ecco i nostri suggerimenti: Cosa fare a Pasquetta 2017: menu, eventi e idee
 

PASQUA: COME SI FESTEGGIA IN FRANCIA

In Francia, le campane delle chiese restano in silenzio dal venerdì di Pasqua (giorno della morte di Gesù) alla domenica, in segno di lutto. Ai bambini si racconta che le campane sono volate a Roma e che torneranno solo la domenica. Il giorno di Pasqua, quindi, si invita i bambini a vedere le campane che tornano, mentre i genitori ne approfittano per nascondere le uova di cioccolato. Piatti tipici di Pasqua in Francia sono l’agnello e le uova.

PASQUA: COME SI FESTEGGIA NEL REGNO UNITO

Nel Regno Unito, il venerdì di Pasqua è considerato festa nazionale, così come Pasquetta (in inglese sono indicati rispettivamente con i nomi di Good Friday e Easter Monday). Tuttavia, si inizia con i festeggiamenti pasquali già da giovedì santo, dedicato alla carità. A Londra, nell’abbazia di Westminster, si svolge il rito del Royal Maundy Gifts: la regina Elisabetta distribuisce delle borse di denaro su un vassoio d’argento, dopo la cerimonia religiosa, che verranno destinate ai poveri. Il venerdì di Pasqua, invece, si usa mangiare dolci secondo una tradizione antichissima. In particolare, vengono consumati gli hot-cross bum, panini dolci ripieni di uvetta a cannella, ricoperti da glassa di zucchero che ricorda la passione di Cristo. La tradizione deriva da una leggenda che narra: “una vedova che attendeva il figlio marinaio disperso in mare, non volle mai disperarsi e continuò ogni anno a cuocergli gli ‘hot-cross buns’”.
Il giorno di Pasqua, poi, non mancano le caccie al tesoro delle uova di Pasqua. I bambini, infatti, decorano le uova che poi vengono nascoste in giardino dai genitori e i bambini si divertono a cercarli. Eventi di questo tipo, però, vengono organizzati anche a livello pubblico e sono aperti a tutti i partecipanti.

PASQUA: COME SI FESTEGGIA IN GERMANIA

I bambini tedeschi hanno come simbolo principale della Pasqua il coniglietto che dipingono sulle finestre. Nei vasi, invece, i rami delle piante vengono addobbati. Anche in Germania, i bambini si danno alla caccia al tesoro delle uova di cioccolato la domenica di Pasqua, come avviene in Inghilterra. Un’altra tradizione è rappresentata dai Fuochi di Pasqua, diffusa soprattutto nella Germania settentrionale: il fuoco deve essere acceso con mezzi naturali, ossia con la slice o strofinando due pezzi di legno. Le ceneri dei fuochi, invece, vengono sparse dai contadini per i campi per propiziare il buon raccolto. La tradizione affonda le radici nei riti celtici e germanici, con cui si segnava la fine dell’inverno e l’arrivo della primavera.
Il piatto tipico pasquale, anche in questo caso, è l’agnello e anche il dolce tradizionale ha la forma di un agnello.

PASQUA: COME SI FESTEGGIA IN PORTOGALLO

I portoghesi danno molta importanza alla Pasqua, festa d’eccellenza in cui la famiglia e la comunità si raccoglie insieme. Famosissima è la Procissao do Ecce Homo che si svolge il Giovedì Santo, durante la quale uomini scalzi, incappucciati e con lunghe tuniche, chiamati Farricosos, sfilano per le vie delle città. A Braga, in particolare, i Farricosos intonano canti popolari e religiosi salendo in ginocchio la scalinata del Santuario do Bom Jesus do Monte.

PASQUA: COME SI FESTEGGIA IN SPAGNA

La Pasqua è molto sentita anche in Spagna, dove le celebrazioni per la Semana Santa sono molteplici. Celebri sono le processioni organizzate dalle varie confraternite, a cui si uniscono pellegrini e turisti di tutto il mondo. Tra le più conosciute, c’è la processione di Siviglia, con penitenti incappucciati, i Nazarenos, che accompagnano la processione portando in spalla le statue della Madonna e dei Santi. A Barcellona, invece, grandi festeggiamenti sono previsti per la domenica delle palme, con rami di palme decorati con un rosario di zucchero e dolci, che vengono poi appesi alle porte o alle finestre per difendersi da streghe e spiriti maligni. In Catalogna, per Pasqua si mangia un dolce tradizionale, chiamato Mona, decorato con uova di cioccolato, piume e una figura di cioccolato che rappresenta un personaggio del mondo delle fiabe o comunque noto al bambino. In genere, la torta viene donata al bambino dal suo padrino.

PASQUA: COME SI FESTEGGIA IN SVEZIA, FINLANDIA, OLANDA E DANIMARCA

In Svezia, per la domenica delle Palme, si benedicono i gattici, ossia rami di pioppo bianco con gemme, mentre nei giorni prima di Pasqua i bambini si vestono da streghe e vanno in giro per le città, secondo tradizioni che risalgono al Medioevo. In occasione del pranzo di Pasqua, invece, si mangiano uova sode con il guscio colorate. Stesse tradizioni si ritrovano in Finlandia; qua, si annoverano tra i piatti tipici anche il Pasha, a base di formaggio, e il Mammi, budino pasquale di segale.

In Olanda, invece, i genitori nascondo le uova in giardino per i bambini e si usa appendere una corona decorata alla porta di casa. Ci si diverte anche a decorare le uova che poi vengono appese in giardino. Dolce tipo è il Paasbrod, ripieno di uvetta.

In Danimarca, infine, il colore dominante è il giallo: dalle candele alla tovaglia, tutto è colorato di giallo, mentre le case sono decorate con rami fioriti e uova dipinte.

PASQUA: COME SI FESTEGGIA IN GRECIA

La Pasqua greca è la più importante celebrazione della Chiesa Ortodossa, i cui festeggiamenti coincidono con la Pasqua cattolica. Nella notte di Pasqua si suonano le campane. Le chiese sono al buio, ma i fedeli vi si recano per accedere una candela che poi porteranno a casa loro. In Grecia, si celebra il digiuno fino al pranzo pasquale, dove il piatto tipico è la soupa mayeritsa, accompagnata da riso alla greca, uova colorate di rosso, pane pasquale e Maghiritsa, zuppa fatta con le interiora dell’agnello.

PASQUA: COME SI FESTEGGIA IN RUSSIA

In Russia, la Pasqua si festeggia la settimana successiva alla Pasqua cattolica. A mezzanotte, i fedeli si scambiano il tipico triplice bacio della tradizione evangelica. Inoltre, tradizione vuole che i russi, il giorno di Pasqua, si rechino al cimitero per pranzare sulla tomba di un parente defunto, per ricordarlo e rafforzare i rapporti tra passato e presente. La sera, poi, si fa un banchetto a base di carne, pesce, funghi e Pabcha, un piatto tipico, finendo con il Kulith, un panettone pasquale con ricotta dolce. Le uova soda sono invece colorate di rosso, come in Grecia, per ricordare la passione di Cristo.

PASQUA: COME SI FESTEGGIA NEI PAESI SLAVI, BULGARIA E ARMENIA

In Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca e Slovacchia, i giovani, seguendo un antico rito di fertilità, spruzzano le ragazze con l’acqua di sorgente durante i giorni di Pasqua.

In Bulgaria, invece, nei giorni precedenti alla Pasqua, si fanno le grandi pulizie di casa, si cucinano i kozunaks e si colorano le uova, di cui il primo di rosso. Alla mezzanotte tra il sabato e la domenica di Pasqua, le persone si scambiano auguri e uova di Pasqua.

In Armenia, le uova sono dipinte con le immagini della Passione di Cristo e della Resurrezione. Come in Grecia, le chiese sono tenute al buio e illuminate dalle candele accese dai fedeli. Dopo la messa di Pasqua, si inizia con la battaglia delle uova, che vengono sbattute le una contro le altre, in segno di buono auspicio.

PASQUA: COME SI FESTEGGIA IN ISRAELE

In Israele si festeggia sia la Pasqua cattolica che la Pesah, festa tradizionale ebraica. La Pasqua ebraica dura una settimana e ripercorre la storia dell’Esodo. Tutta la famiglia ricorda la cena degli ebrei prima della fuga dall’Egitto, consumata a base di pane azzimo, erbe amare, erbe rosse, uova e agnello.

PASQUA: COME SI FESTEGGIA IN LIBANO

In Libano, nelle chiese, ai bambini viene consegnata la Shanineh, la tradizionale candela decorata con nastri e fiori. Dopo un digiuno di carne nella Quaresima, per Pasqua si mangia agnello, uova e dolci di semola e burro, farciti con arachidi caramellate e zucchero a velo, chiamati Ma’amoul.

PASQUA: COME SI FESTEGGIA NEGLI STATI UNITI

Niente sacralità negli Stati Uniti, ma divertimento vero e puro. A Washington la Pasqua si festeggia con caccie alle uova nascoste dal coniglietto pasquale, mentre a New York si tiene la Easter Parade, una sfilata nella Fifth Avenue con costumi stravaganti.

PASQUA: COME SI FESTEGGIA IN MESSICO E A EL SALVADOR

In Messico, invece, il giro delle sette chiese per espiare i propri peccati è una tradizione, così come la processione in strada del Venerdì Santo (come in Italia). Il sabato è dedicato al rogo di Giuda, con un fantoccio che viene dato alle fiamme. Per Pasqua, invece si usa salutare gli amici schiacciando sulle teste gusci di uova riempiti con coriandoli e poi… tutti al mare, per un bagno di buon auspicio!

A El Salvador, si tiene una sfilata di uomini travestiti da diavoli che frustano tutti gli spettatori lungo il loro cammino. I Talciguines, così sono chiamati, che rappresentano le tentazioni, alla fine non possono che arrendersi al Redentore Gesù.

PASQUA: COME SI FESTEGGIA NELLE FILIPPINE

A Manila, Cutud e San Fernando, i festeggiamenti sono piuttosto cruenti, in quanto si assiste al corteo di flagellanti per ricordare il Calvario di Cristo. A San Jacinto Masbate Ticao, invece, la mattina di Pasqua, le campane suonano a festa e le statue della Madonna e del Salvatore sfilano per la città.

PASQUA 2017: TUTTO PER LA FESTA

Dal menu agli auguri passando per i compiti, ecco tutto quello che ti serve per le vacanze di Pasqua:

Dopo le vacanze di Pasqua ci sarà il ponte del 25 aprile, ma non per tutti! Ecco l'elenco delle scuole: Ponte 25 aprile 2017: scuole chiuse per regione