SERIE TV DA NON VEDERE SE DEVI PREPARARE UN ESAME. Prima o poi tutti gli studenti si saranno ritrovati nella situazione di dover scegliere una serie tv da vedere mentre si sta preparando un esame. I più furbi saranno riusciti a organizzarsi per tempo, mentre gli altri annasperanno, cercando di conciliare il dovere con qualche briciola di piacere televisivo. Tuttavia entrambe le categorie sono propense a fare lo stesso irrimediabile errore, ovvero selezionare una serie tv da binge watching sfrenato, quelle in grado di far pronunciare la fatidica frase “un altro episodio e poi mi rimetto a studiare”. Addio alternanza studio – visione attentamente pianificata, addio residue speranze di rimediare alla propria sbadataggine con una “secchiata” dell'ultimo minuto: ormai siete schiavi della serie tv sino al termine della stagione.

Scopri cosa ci propone il Catalogo Netflix sempre aggiornato!

serie tv da non vedere se devi preparare un esame

SERIE TV DA NON GUARDARE SE SEI SOTTO ESAME. Per aiutare i poveri studenti incolpevoli abbiamo allora pensato di stilare una lista delle 10 serie tv da non vedere se devi preparare un esame.

  • Breaking Bad (2008 – 2013, AMC): non è soltanto la storia di Walter White a catturare gli spettatori non facendoli uscire più di casa, ma anche l'altissima qualità della sceneggiatura degli episodi di questa serie cult.
  • Game of Thrones (2011 – in corso, HBO): in questo caso a tenere con il fiato sospeso no è solo il desiderio di vedere come va a finire, ma anche la speranza che il proprio personaggi preferito non venga ucciso nel peggiore dei modi.
  • Dexter (2006 – 2013, CBS): il serial killer di serial killer riuscirà a non farsi scoprire dalla polizia? Troverà il modo di placare la propria sete di sangue e di condurre una vita normale? Interrogativi che ogni episodio rilancia in modo differente.
  • Westworld (2016- in corso, HBO): serie tv intellettuale come poche, la creatura di Jonathan Nolan è in grado di affascinare con una trama che si dipana lentamente ma che accumula dettagli e indizi significativi a ogni episodio.
  • House of Cards (2013 – in corso, Netflix): quanto può essere bastardo Kevin Spacey nei panni di uno dei più intriganti e maledetti presidenti degli Stati Uniti mai visti su piccolo schermo? Difficile rimanere impassibili davanti alle sua malefatte giustificate dalla ragione di Stato.
  • Lost (2004 – 2010, ABC): l'archetipo di tutti i myster contemporanei riesce ancora oggi a tenere incollati gli spettatori con i suoi cliffhanger calcolati, le decine e decine di personaggi diversi (che abitano un'isola apparentemente diverse) e una sequenza di numeri enigmatica.
  • I Sopranos (1999 – 2007, HBO): il compianto James Gandolfini era davvero un gigante nei panni del boss mafioso italoamericano che finisce dallo psicologo, non riuscendo a conciliare vita domestica e lavoro.
  • Buffy l'ammazzavampiri (1997 – 2003, The WB e UPN): la serie tv di Joss Whedon fa ancora scuola, con il suo mix di combattimenti, effetti speciali alla buona, primi pruriti teen, ironia, crescita dei personaggi e un'intelligenza fuori dal comune.
  • The Walking Dead (2010 – in corso, AMC): l'apocalisse zombie non è mai stata così lenta, e seguire le avventure dei superstiti può essere a volte un vero supplizio. Tuttavia il segreto del successo della serie tv è la facilita con cui ci si affeziona a dei personaggi sempre in pericolo di vita.
  • Master of None (2015 – in corso, Netflix): Aziz Ansari ha creato una serie tv che alterna momenti di leggerezza estrema e riflessioni di un trentenne alle prese con le prime serie batoste della vita. Il tutto senza piagnistei ma sempre con il sorriso sulle labbra.
     

SERIE TV DA VEDERE: I NOSTRI CONSIGLI. Finiti gli esami? Allora puoi darti alla pazza gioia e guardare tutti gli episodi della tua serie TV preferita! Ecco qualche consiglio:

Vuoi trovare la serie TV perfetta per te? Come trovare una bella serie TV da vedere

(Foto: Westworld, courtesy of Kilter Films, Bad Robot Productions, Jerry Weintraub Productions, Warner Bros. Television)