Tatuaggi Tribali, significato e idee

L’argomento che tratteremo oggi sarà del tutto particolare, parleremo dei tatuaggi tribali, ma in un modo del tutto diverso, infatti oltre, ovviamente a darvi qualche piccolo consiglio, vi parleremo dell’antichissimo significato che questi rivestono da tanti anni ormai, partiremo infatti dal valore che era attribuito nelle prime civiltà umane e passeremo alle trasformazioni che questi hanno avuto nel corso dei millenni fino ad arrivare ai nostri giorni!

Leggi qui: Come convincere i tuoi a farti fare il tatuaggio

Tatuaggi Tribali: simbolo e significato

Non puoi non sapere il significato e la simbologia che rivestono questi tipi di tatuaggi, il valore che per tanti anni hanno avuto all’interno delle civiltà e delle comunità antiche. Infatti prima di fare un tribale è importante sapere cosa si nasconde dietro tutti questi intrecci e dietro il colore nero. Scopriamo insieme, di certo dopo la lettura di questo articolo avrai le idee molto più chiare. Osservando i dipinti rupestri del paleolitico superiore si osserva come i loro corpi fossero tatuati. Una mummia di circa 5000 anni fa ritrovata nelle Alpi italiane era addirittura tatuata. Questo dimostra come il ruolo del tatuaggio nelle civiltà antiche era del tutto consono al loro stile di vita e tante volte rientrava anche nella cerchia dei riti che gli antichi Aztechi, Celti, i nativi d’America, gli Eschimesi, gli Hawaiani, e Thaithiani e Maori, ma tanti altri ancora, attribuivano poteri magici.  Il significato dei tatuaggi tribali cambiava in base alla civiltà di appartenenza, all’età che si aveva, e anche venivano utilizzati molte volte come riconoscimento di una tribù dall’altra o di una religione dall’altra. A volte erano fatti come semplice ornamento del corpo. In alcune culture costituivano un divieto o un permesso di una classe sociale, oppure potevano delineare ad esempio un rito per l’allontanamento da malattie, infertilità e demoni. Le credenze nella civiltà antiche erano tante, con una forte rilevanza all’interno delle vecchie società e tribù che rispecchiavano anche la loro mentalità e il loro pensiero. Il tribale era anche utilizzato dai guerrieri per indicare l’appartenenza ad un rango, la testimonianza di esperienza nel combattimento oppure raffigurare alcuni particolari macabri come il numero i nemici uccisi. Vediamo ora alcuni tatuaggi tribali a cui  si attribuisce ancora ora un forte significato e un determinato valore:

  • Leone: questa figura anticamente simboleggiava doti importanti e positive come il coraggio e la forza. Anche oggi chi decide di tatuarselo vuole comunicare autorità, determinazione, fierezza e potenza.
  • Colibrì e fiore di loto: rappresentano un vero e proprio inno alla vita.
  • Scorpione: uno fra i tatuaggi più complessi sia da eseguire e sia come significato, infatti indica la morte e il pericolo.

Tatuaggi tribali: consigli e idee

Scegliere di fare un tatuaggio tribale non è affatto facile, infatti i significati sono molti forti, con avversità alla vita e speranze a questa, bisogna capire bene quale dover fare soprattutto quale rispecchi di più il proprio animo, i propri valori e la propria personalità! Ecco alcuni esempi:

Spada tribale

Una spada tribale, da tatuare dove più preferite!

Leone tribale

Il leone è simbolo di coraggio e forza, ecco un disegno molto bello!

Tribale sulle mani

Avete delle belle mani? Allora mettetele in risalto con alcune decorazioni tribali.

Tribale sul braccio e sul petto

Se volete osare di più, ecco come tatuare il braccio e il petto con disegni tribali.

Tribale sulla schiena

Qui sotto invece, un tribale sulla schiena e sul braccio:

Potrebbero interessarti: