L’Università della California di Irvine potrebbe aver inventato una batteria-mostro dalla durata di 400 anni! Insomma, andasse in commercio, ci sarebbe da gettare nel dimenticatoio i carica-batterie di cellulari e smartphone, così come l’ansia di vedere la percentuale di carica scendere minacciosamente verso lo 0%.

La curiosità intorno all’invenzione è che il team di ricerca che ha effettuato la scoperta, in realtà stava effettuando dei test sui nanofili per rendere migliori le batterie attualmente in commercio. Ma ecco la serendipità in agguato.

Nel corso dei test, il team, guidato dalla dottoranda Mya Le Thai, ha però notato che la batteria agli ioni di litio basati sui nanofili era particolarmente resistente. Molto resistente. Incredibilmente resistente. Alla fine ha resistito a 200.000 cicli di carica senza perdita di prestazioni!

Gli scienziati hanno calcolato che una batteria del genere può quindi durare fino a 400 anni! Insomma, bisogna essere dei Matusalemme per dover ricaricarla!