Tu mi insulti? Io ti meno! Fabri Fibra torna a far discutere, stavolta per un episodio accaduto durante il suo concerto a Ponzano di Santo Stefano del 23 luglio scorso. Il rapper marchigiano si stava esibendo live nell’ambito della manifestazione ‘Bellacanzone’ quando si è visto costretto ad interrompere lo show a causa del disturbo di uno spettatore, che dalle prime file stava pesantemente insultando il cantante, con epiteti irripetibili.

“Mi prendete quel cogl…? – ha detto fermando il concerto – Sennò scendo io e ti spacco il c… cogl…”. Detto questo, Fabri è sceso per davvero dal palco e avrebbe colpito con un microfono la testa del ragazzo.
Tornato on stage, il rapper si è scusato con il pubblico evidenziando grande amarezza: “Vi chiedo scusa. Sono venti minuti che canto e mi dice figlio di p… e mi fa il dito. Che c… vuoi? Chi sei?. E’ venti minuti che mi insulta, non capisco l’atteggiamento di certa gente, io sono qui in maniera costruttiva per dire delle cose.  Sono contento siate qui raga, sono stupito che ci sia così tanta gente ma non capisco questo atteggiamenti”.
Il pubblico si è diviso: tra ovazioni, fischi e applausi Fabri è tornato poi a cantare i suoi brani. Il rapper ha poi affidato la sua versione dei fatti al noto quotidiano ligue  ‘Il Secolo XIX’: “Vorrei sottolineare che c’è stata effettivamente la presenza di uno spettatore “esuberante” che fin dai primissimi secondi del concerto ha ritenuto opportuno disturbare, pur avendo pagato il biglietto, con gesti e insulti l’andamento del concerto e gli altri presenti per almeno 20 minuti buoni, ma il concerto è stato comunque un vero successo e il pubblico si è divertito molto, partecipando sempre attivamente ad ogni brano della scaletta. Dopo venti minuti ho dovuto però purtroppo interrompere il live richiedendo in modo esplicito al microfono l’intervento della sicurezza: ma ancora una volta la mia richiesta è stata inutile e ho dovuto addirittura scendere dal palco per confrontarmi con lo spettatore di cui sopra in prima persona e mostrare finalmente ad una sicurezza un po’ vaga chi fosse effettivamente l’elemento di disturbo. A quel punto è stato placato dalla sicurezza anche se ho dovuto interrompere il mio show, ma per qualche minuto solamente. Ero dispiaciuto dell’inconveniente, ma ho potuto finalmente proseguire lo show anche grazie ad un pubblico molto numeroso e caloroso (2.000 persone) che ha partecipato moltissimo, ieri come ad ogni tappa del tour di Controcultura che è molto impegnativa e richiede un’enorme concentrazione vista la mole di rime e parole che comporta”
La risposta degli organizzatori non si è fatta pregare:
“In merito all’episodio accaduto durante il concerto di Fabri Fibra quando il cantante è sceso dal palco ed ha avuto un forte diverbio (i cui contorni ovviamente sono ancora da chiarire) con un ragazzo del pubblico, gli organizzatori, prendendo assolutamente le distanze da un gesto deplorevole e ingiustificato, precisano che: è davvero un grande rammarico constatare che lo stesso Fabri Fibra non abbia capito lo spirito dell’iniziativa che è “questa fabbrica di note e parole cioè Bellacanzone”.
VIDEO: