Come funziona e Guide

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Angela Ardizzone

Prove Invalsi 2014: il via alle prove tra scioperi e proteste

Saranno più di 2 milioni gli studenti che, a partire da oggi, 6 maggio 2014, si sottoporranno alle Prove Invalsi. Le prove hanno lo scopo di valutare le conoscenze acquisiste dagli allievi in due materie fondamentali, italiano e matematica, e sono organizzate in modo differente a seconda di ciascun livello scolastico. Le domande andranno da un minimo di 20 quesiti ad un massimo di 50 per ciascuna materia, con tempistiche differenti, che vanno dai 45 minuti della II primaria ai 90 minuti della II superiore, per ciascuna materia. Le classi coinvolte sono seconda e quinta elementare, terza media e seconda superiore, mentre gli allievi della prima media possono tirare un sospiro di sollievo: niente più prove invalsi per loro. 

Foto

CALENDARIO PROVE INVALSI

6 maggio: Prova Invalsi di Italiano per la seconda e quinta elementare

7 maggio: Prova Invalsi di Matematica per la seconda e quinta elementare

13 maggio: Prove Invalsi per la secondaria di II grado

19 giugno: Prove Invalsi per la Terza Media

Un campione rappresentativo di classi sarà monitorato da un osservatore esterno, e il 10 luglio potrà essere consultato il rapporto sugli esiti delle prove. A settembre, invece, ogni classe potrà avere i propri dati e risultati.

Si tratta, in parole povere, di un modo per capire a quale livello di preparazione si trovano gli studenti italiani, e cercare così di effettuare miglioramenti lì dove ci sono delle carenze. Ma un test a risposta multipla può essere veramente in grado di valutare la preparazione scolastica? Uno studente preparato e brillante non è colui che riesce a rispondere perfettamente ad una serie di quiz, ma possiede qualità differenti, come capacità di argomentazione, di ragionamento, una buona base culturale e discreta dose di intuito ... Elementi che un test standardizzato non sarà mai in grado di valutare! È così che la pensano anche i Cobas, che hanno indetto uno sciopero proprio in queste giornate, con tanto di manifestazioni in piazza contro questo metodo di "svalutazione", che limita la libertà non solo degli allievi, ma anche degli insegnanti.

ARCHIVIO PROVE INVALSI

Seconda Elementare

Quinta Elementare

Prima Media 

Terza Media

Seconda Superiore

Leggi anche:

Prove Invalsi Matematica: come rispondere bene

Prove Invalsi Italiano: come rispondere nel modo giusto

Foto copertina

 

Commenti

Commenta Prove Invalsi 2014: il via alle prove tra scioperi e proteste.
Utilizza FaceBook.