Centro per l’impiego, come iscriversi e info

Oggi parliamo di lavoro, più precisamente dei centri per l’impiego e come ci si iscrive nelle liste di collocamento. Ultimamente abbiamo approfondito il tema di concorsi, di bandi, di quiz, di risultati, ma non ci siamo mai soffermati sui centri per l’impiego. L’iscrizione alle Liste di Collocamento può essere richiesta da qualunque cittadino disoccupato presso il Centro per l’Impiego competente. Il cittadino extracomunitario dovrà presentare il permesso di soggiorno in originale e relativa fotocopia; eventuale richiesta di rinnovo in originale e relativa fotocopia. Il richiedente deve aver assolto l’obbligo scolastico o aver compiuto i 15 anni d’età; l’iscrizione non comporta alcuna spesa ed è immediata. Dopo questa infarinatura generale di informazioni, scopriamo nello specifico come funzionano i centri per l’impiego.

Non perderti la nostra maxi guida su Formazione Professionale: corsi di studio e tirocini

Centro per l’impiego: come funziona

Partiamo subito col dirvi che ci sono due tipi di iscrizione al centro per l’impiego:

  • Dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro (DID), sottoscrivendo tale dichiarazione si ottiene lo stato di disoccupazione, questo tipo di iscrizione comporta l’obbligo di presentarsi periodicamente al Centro, su appuntamento, per il rinnovo dello stato di disoccupazione.
  • Semplice registrazione nella banca dati del centro per l’impiego per la ricerca del lavoro: basta presentarsi agli sportelli del centro con un documento d’identità, chiedendo di fare un breve colloquio per la ricerca di lavoro. A seguito della registrazione verrà richiesto di inviare online un curriculum aggiornato che servirà per segnalare i nominativi a potenziali datori di lavoro.

Alcuni datori di lavoro si rivolgono direttamente ai centri per l’impiego della zona chiedendo loro di segnalargli eventuali candidati che rispondano alle esigenze che stanno cercando. A quel punto, il centro, valuterà le candidature che ha a disposizione e sceglierà quelle che ritiene più idonee, i candidati verranno contattati via mail o via telefono e, oltre a descrivere l’offerta, verranno indicati tutti i dettagli per confermare la candidatura. Tenete presente che i datori di lavoro non sono obbligati a rivolgersi solo ai centri per l’impiego, quindi utilizzate altri canali quali le agenzie del lavoro, siti internet specializzati e autocandidature dirette ai datori di lavoro.

Come iscriversi nelle liste di collocamento

Al momento dell’iscrizione al centro per l’impiego, verrà rilasciato un cartellino rosa, quest’ultimo va timbrato ogni sei mesi se si desidera restare iscritti alle liste; tuttavia la validità varia a seconda della regione. Per la legislazione nazionale l’iscrizione resta valida se:

  • il richiedente non lavora
  • se ha un lavoro ma il reddito non supera i limiti disposti dalla legge
  • se ha un rapporto di lavoro a tempo determinato di durata minore di 8 mesi

L’iscrizione decade nel momento in cui si viene assunti a tempo indeterminato e si percepisce uno stipendio che supera i parametri di reddito previsti per legge; si viene inoltre cancellati dalla lista chi rifiuta per due volte il posto di lavoro offerto senza un motivo valido.