Diventare Chef: tutto sul percorso

Vi piace lavorare in cucina, mettere tutta la fantasia di cui disponete in piatti sempre più buoni e originali? Se si, tra di voi si nasconde un Carlo Cracco o un Cannavacciuolo e noi oggi vogliamo informarvi su tutto quello che c’è da sapere per diventare chef. Cucinare per gli altri è una forma di amore, se poi diventa il lavoro dell propria vita acquista un fascino ancora più grande. Lo chef può lavorare in hotel e ristoranti, perfino su una nave da crociera, ma la cosa più bella e stimolante è  venire a sapere che quello che si è cucinato viene apprezzato dalle persone che vengono a sedersi al tavolo di un ristorante di cui voi siete gli chef. Ora scopriamo cosa c’è dietro questa professione: come per ogni altro lavoro c’è un po’ di cammino da fare, andiamo a scoprirlo.

Leggi la nostra guida completa:

Come diventare chef: formazione

Per essere un bravo chef si deve partire da alcune conoscenze di base che riguardano la chimica, la nutrizione e la fisiologia umana. Queste sono tutte nozioni che si apprendono facilmente frequentando l’istituto alberghiero per 5 anni. Alla fine di questi 5 anni non dovrete fermarvi, ma dovrete scegliere il giusto percorso formativo e nella scelta dovrete seguire alcuni criteri, che sono:

  • i programmi formativi
  • la specializzazione degli insegnanti
  • la strumentazione in fase di apprendimento
  • valutare le opportunità di formazione lavoro

Questi corsi durano, di solito, un anno e in questo periodo è previsto anche un tirocinio formativo che rappresenta un’ottima opportunità per lavorare e iniziare a farsi conoscere. Per poter frequentare questi corsi e superarli è necessario che siate spinti da una forte motivazione e da costanza, vi serviranno per poter affrontare questo periodo di formazione nel migliore dei modi e far in modo che diventiate dei bravi chef di cui i ristoranti non potranno più fare a meno. Per finire, parliamo della carriera.

Diventare chef: carriera

Lo chef non è solo colui che si occupa di preparare e cuocere cibi. Tra le sue mansioni si ritrovano anche l’acquisto e la scelta delle materie prime, la funzione di magazziniere e perfino la gestione dei propri aiutanti. Nell’ambito della ristorazione lo chef diventa un esperto del settore alimentare che lavora in ristoranti, alberghi, mense o altre aziende di catering e banqueting e in queste attività può avere ruoli e mansioni specifiche. Se non lavorerete in proprio, chiedete e scrivete insieme al titolare quali sono le vostre responsabilità. Uno Chef o uno Chef pasticcere, ha tutte le carte in regola per evolversi e creare il proprio locale di successo, farsi conoscere ed apprezzare nel mondo della ristorazione. Fuori i mestoli, si inizia a cucinare.

Potrebbero interessarti: