COME DIVENTARE DENTISTA

Se l’idea di mettere le mani in bocca ad altre persone non vi crea alcun problema siete pronti a fare il dentista. Si, sappiamo tutti cosa fa un dentista e, sicuramente, tanti di noi non sono felici e spensierati quando hanno un appuntamento con il “medico dei denti”. Ci aspettano lì, nel loro studio, con il camice, la mascherina, i guanti, seduti sulla loro poltrona e il loro lettino è lì che ci attende per iniziare i trattamenti. Il lettino è indubbiamente comodo, ma quando sentiamo il trapano accendersi si trasforma nel lettino degli orrori. La cura dentale, però, è importante quanto tutte le altre e non si può fare a meno di sottoporsi a tali visite. Se però questa professione vi ispira e il vostro sogno è diventare un dentista, allora dovete iniziare ad informarvi su tutto l’iter che bisogna seguire, a partire dalla Facoltà a numero chiuso di Odontoiatria, proseguendo poi con tutto quello che bisogna fare dopo la laurea.

Se vuoi scoprire come fare il lavoro dei tuoi sogni, leggi anche:

Come diventare Dentista

FACOLTÀ DI ODONTOIATRIA: IL TEST D’INGRESSO

Per chi avesse voglia di intraprendere la carriera di dentista, deve essere a conoscenza del lungo e impegnativo percorso di studi da intraprendere. Iniziamo col dirvi che tale facoltà è a numero programmato nazionale, per cui per potervi accedere è necessario svolgere il test d’ingresso di Medicina e Odontoiatria il cui superamento, ovviamente, vi permette l’iscrizione alla facoltà. Il test è selettivo e ci vuole una preparazione mirata. Le domande sono di logica, cultura generale fino ad arrivare, nello specifico, alle materie scientifiche: biologia, chimica, matematica, fisica. L’impresa non è delle più semplici, in quanto per potersi immatricolare occorre totalizzare un punteggio minimo che vi permetta di raggiungere una posizione utile nella graduatoria unica nazionale e rientrare nei posti disponibili stabiliti dal Miur. Ecco una guida esaustiva su tutto quello che occorre sapere:

FACOLTÀ DI ODONTOIATRIA: QUANTI ANNI CI VOGLIONO PER DIVENTARE DENTISTA

La facoltà di Odontoiatria ha una durata quinquennale e le materie insegnate durante i cinque anni sono, approssimativamente, divise in tal modo:

  • I anno: biologia generale applicata agli studi medici, chimica, fisica medica, istologia e embriologia generale, materiali dentari, istituzioni di anatomia umana normale e dell’apparato stomatognatico, lingua inglese e statistica sanitaria che sono insegnamenti complementari.
  • II anno: chimica biologica, fisiologia umana e dell’apparato stomatognatico, igiene ed odontoiatria preventiva e sociale con epidemiologia, microbiologia, odontoiatria conservativa e patologia generale.
  • III anno: anestesia generale e speciale odontostomatologica, chirurgia speciale odontostomatologica, farmacologia, istituzioni di anatomia ed istologia patologica, odontoiatria conservativa, medicina interna, patologia speciale chirurgica e propedeutica clinica, patologia speciale odontostomatologica, protesi dentaria, radiologia generale e speciale odontostomatologica e dermatologia e venerologia come insegnamento complementare.
  • IV anno: chirurgia speciale odontostomatologica, clinica odontostomatologica, neurologia, odontoiatria conservativa, ortodognatoniza e gnatologia, paradontologia, protesi dentaria e otorinolaringoiatria come insegnamento complementare.
  • V anno: clinica odontostomatologica, medicina legale e delle assicurazioni e deontologia in odontostomatologica, ortognatodonzia e gnatologia, paradontologia, pedodonzia, protesi dentaria e chirurgia maxilo-facciale, pediatria e psichiatria come insegnamenti complementari.

Come vedete sono cinque lunghi anni, ma se c’è la passione e lo studio passano in fretta e poi, non tralasciamo il particolare dello stipendio! Vediamo quanto guadagna un dentista e come trovare lavoro.

CARRIERA DA DENTISTA: COME TROVARE LAVORO E STIPENDIO

Cercare lavoro, a volte, diventa un vero e proprio lavoro! Non bisogna perdere le speranze, e poi, come si suol dire, chi cerca trova e noi vogliamo darvi degli ottimi consigli per aiutarvi in questa ricerca. Per iniziare a fare un po’ di pratica potete optare per qualche studio privato dove andare a presentarvi, con il vostro curriculum e volenterosi di iniziare a lavorare. Ci sono anche le cliniche in cui iniziare a lavorare e dove, sicuramente, si presenterà più concorrenza, ma voi dimostrate le vostre capacità e la vostra preparazione. Se avete uno studio dentistico già avviato da un genitore o da un parente, potete continuare l’attività oppure, se disponete di una buona sommetta, potete aprire uno studio tutto vostro. Per quanto riguarda lo stipendio, se un dentista lavora presso qualche clinica può guadagnare sui 3.500/4.000; un dentista che lavora all’ASL guadagna sui 2.500 euro al mese e infine, i dentisti con studio privato, possono anche arrivare a guadagnare 150.000 euro all’anno.

Leggi anche:

Scopri tutto su: