Giornalista Pubblicista: come intraprendere la carriera

Vi piacerebbe intraprendere la carriera di giornalista pubblicista? Se sì, siete capitati nel posto giusto al momento giusto; oggi, infatti, parliamo proprio di questa figura professionale e di come lo si diventa. Secondo la legge italiana il giornalista pubblicista deve svolgere attività giornalistica retribuita, e non occasionale, può esercitare altre professioni o altri impieghi. Partiamo subito dicendo che per diventare un giornalista pubblicista occorre un tesserino; per ottenerlo è necessario rivolgersi all’Ordine dei Giornalisti facente capo alla regione di residenza perché l’Iter può presentare delle differenze tra una regione e l’altra. La procedura prevede:

  • Iniziare una collaborazione retribuita con una o più testate iscritte regolarmente al Tribunale; l’irregolarità del contratto o della registrazione alle testate può contrastare l’ottenimento del patentino; le collaborazioni devono garantire al candidato un periodo complessivo di 24 mesi di pubblicazioni e regolare retribuzione.
  • E’ necessario raccogliere tutta la documentazione che attesti l’avvenuto pagamento.
  • Si redige la domanda di iscrizione all’Albo dei Giornalisti, si acquista la marca da bollo, si consegna all’ordine Regionale dei Giornalisti e si attende l’esito.

Sappiamo come prendere questo patentino, ora vediamo i requisiti.

Non perderti: Come diventare giornalista professionista

Diventare giornalista pubblicista: i requisiti

Per potersi iscrivere nell’elenco dei pubblicisti occorre rivolgersi al Consiglio regionale dell’ordine dei giornalisti nel luogo di residenza; i requisiti per poterlo fare sono:

  • essere in possesso dei requisiti di legge, assenza di precedenti penali, attestazione di versamento della tassa di concessione governativa
  • presentare gli articoli pubblicati in giornali o periodici e i certificati dei direttori di produzione che attestino l’attività pubblicistica retribuita regolarmente da almeno due anni
  • presentare l’eventuale contratto di collaborazione, in fotocopia, stipulato con la testata con cui si collabora
  • presentare la documentazione dei compensi ricevuti negli ultimi 24 mesi, compensi che devono essere in regola con le norme fiscali in materia.

La retribuzione minima prevista e il numero di articoli variano a seconda dell’Ordine a cui si appartiene. Vediamo ora come diventare giornalista pubblicista on line.

Come diventare giornalista pubblicista on line

A differenza del giornalista professionista, il giornalista pubblicista è un libero professionista che si occupa anche di altro; ricordiamo che per diventare giornalista pubblicista occorre avere un patentino. La professione di giornalista pubblicista si può svolgere anche on line, per poterlo fare occorre avere dei requisiti che sono esattamente quelli che vi abbiamo elencato sopra ma che, brevemente, ricordiamo:

  • requisiti di legge
  • marche da bollo e importo per le relative tasse
  • 80 articoli retribuiti per una testata online registrata

Nel web si possono trovare diverse opportunità per poter scrivere ed esprimere, quindi, la vostra parte da giornalisti; potreste, però, imbattervi anche in qualche truffa quindi accertatevi che il blog, o il giornale on line, per cui intendete scrivere sia regolarmente iscritto e fatevi rilasciare la ricevuta dei pagamenti.

Leggi la guida completa: Come diventare giornalista