COME DIVENTARE POLIZIOTTO: ITER E CONCORSI

Fare il poliziotto, ovvero l’agente di polizia di stato, è uno dei mestieri più pericolosi in quanto questa figura si occupa di garantire l’ordine e la sicurezza pubblica. Il poliziotto può lavorare in diversi settori, come polizia stradale, volanti o 113, polizia ferroviaria, polizia marittima, reparto mobile, e infine i NOCS: questi ultimi sono coloro che si occupano di operazioni ad alto rischio. Se siete interessati a diventare poliziotti e intraprendere il cammino che vi condurrà ad indossare le vesti di agente di polizia di stato, leggete i nostri suggerimenti sull’iter e i concorsi.

Se vuoi scoprire come fare il lavoro dei tuoi sogni, leggi anche:

Come diventare Poliziotto: iter e concorsi

COME DIVENTARE POLIZIOTTO: L’ITER DA SEGUIRE E REQUISITI

Per diventare poliziotto è necessario vincere un concorso pubblico, le cui informazioni necessarie sono reperibili sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana. Per poter accedere al concorso è obbligatorio aver prestato servizio volontario nella marina, nell’esercito o nell’aeronautica per almeno un anno. Superati i test, i candidati devono superare una serie di accertamenti psico-fisici che servano a valutare e ad attestarne l’idoneità. Una volta che gli accertamenti risulteranno positivi i giovani candidati verranno nominati allievi agenti di Polizia di Stato e dovranno frequentare un corso di sei mesi in una scuola di polizia. Una volta finito il corso si passa da allievi agenti ad agenti in prova e, dopo altri sei mesi, si diventa agente della polizia di stato effettivo. Inizialmente gli agenti dovranno prestare servizio in una regione diversa da quella di nascita e di residenza; per la destinazione definitiva si dovrà attendere e si dovranno valutare diversi aspetti, le attitudini dimostrate e le effettive capacità. Dopo aver visto nel dettaglio l’iter da fare per poter diventare agente di polizia di stato, vediamo in cosa consistono i concorsi.

COME DIVENTARE POLIZIOTTI: CONCORSI

Per poter partecipare al concorso occorrono innanzitutto determinati requisiti:

  • cittadinanza italiana
  • diploma di scuola secondaria di primo grado
  • età compresa tra i 18 e i 30 anni
  • idoneità psico-fisica, culturale attitudinale alla professione
  • non avere condanne penali per delitti non colposi
  • essere volontari di un anno VFP1 odi 4 anni VFP4
  • non essere stati espulsi dalle Forze Armate o dagli enti pubblic

Dopo l’ammissione al concorso, si deve sostenere una prova d’esame composta da un questionario, su cultura generale, a risposta multipla. Sono necessarie altre conoscenze: almeno una lingua straniera, inglese, francese o tedesco, e anche conoscenze informatiche. Per il superamento del test il punteggio deve essere di 6 su 10.

Non perderti: