Trovare lavoro all’estero, guida su come fare

State pensando di andare all’estero e cercare lavoro lì? Tanti lo fanno e sono spinti da diverse ragioni; c’è chi va all’estero tramite progetti universitari, come ad esempio il progetto Erasmus e, finito il percorso, decidono di stabilirsi definitivamente lì; c’è anche chi, per turismo, intraprende un viaggio in una città straniera e ne rimane talmente incantato da decidere di trasferirsi. La cosa fondamentale, però, è trovare un lavoro che permetta di vivere, in modo dignitoso, nella nuova città ospite. Ma come si fa a trovare lavoro all’estero? Non è semplice, però con il giusto impegno e i nostri consigli riuscirete a trovarlo. Dovete tenere a mente una cosa fondamentale, è importante che conosciate almeno un’altra lingua oltre all’inglese, dovete essere pronti a cambiare la vostra vita, le vostre abitudini e avere la forza di volontà e la caparbietà di dimostrare, anche all’estero, chi siete e quanto valete.

Cercare lavoro all’estero: da dove iniziare

L’opportunità di lavorare all’estero è un’esperienza importante che forma a livello umano e lavorativo; è un’opportunità per dimostrare che si ha voglia di fare, si ha voglia di farsi valere e si è disposti a cambiare totalmente la propria vita, a partire dal lavoro. Per lavorare all’estero non sono sufficienti il titolo di studio e l’esperienza pregressa, è fondamentale conoscere la lingua del paese ospite, iniziando a studiarla e a impararla prima di partire in modo da arrivare sul posto e riuscire a farsi capire e a capire. Arrivati nella nuova città in cui andrete a vivere, sarebbe utile fare una ricerca e trovare le aziende in cui è ricercato il vostro profilo lavorativo e le opportunità di lavoro attive su siti aziendali, portali, siti di agenzie per il lavoro. Inoltre, la rete di contatti personali, gli ex colleghi e i professionisti conosciuti nel corso di precedenti esperienze formative e professionali, possono contribuire al vostro cammino lavorativo.

Scopri anche quali sono le professioni più richieste: Lavorare all’estero, professioni più cercate

Cercare lavoro all’estero: i siti utili

Prima di qualsiasi mossa, per cercare lavoro all’estero ma anche stesso in Italia, è importante non trascurare, ma al contrario tenerlo sempre aggiornato e impeccabile, il vostro profilo LinkedIn. Oltre a questo, di seguito vi consigliamo tre portali utili su cui potrete trovare le modalità per la ricerca del lavoro, consigli pratici e suggerimenti di diversa natura:

  • Eures: portale europeo per la mobilità professionale
  • Cliclavoro: portale del Ministero de Lavoro e delle Politiche Sociali
  • Your First Eures Job: progetto legato a Eures e patrocinato, tra gli altri, dal Ministero del Lavoro

Un ultimo consiglio, non dimenticate di scrivere un curriculum vitae in inglese e una lettera di presentazione in inglese da allegare alle candidature.

Potrebbero interessarti: