Diventare Life Coach: ecco come fare

Withemore diceva che per tirare fuori il meglio dalle e delle persone bisogna convincerle che sono in grado di farlo e di esprimersi al loro massimo delle possibilità. È questo il delicato e importante ruolo di un coach. Oggi ci sono molte figure professionali che aiutano in tal senso, come consulenti, formatori, ma non tutti, sebbene il loro lavoro sia utilissimo, suppliscono alle richieste. Il mercato è denso di figure così ma non lasciatevi ammaliare da un percorso più breve perché per diventare life coach ci sono specifici passi da seguire nel coaching.  Ma come si diventa coach? Quale è il percorso di formazione o scuola di coaching da seguire? Leggere questo articolo per scoprirlo!

Chi è il Life Coach?

Prima di tutto, proprio perchè abbiamo accennato a diverse figure presenti all’interno del mercato lavorativo definiamo cosa è un life coach. Si tratta di un lavoro molto importante che aiuta nel momento di massimo bisogno. Il life coach è una figura che accompagna un individuo a superare le proprie paure e gli ostacoli che si presentano in tutti i campi della vita, dalla gestione famigliare a quella economica, dalle questioni di coppia all’educazione dei figli, e aiuta con i problemi lavorativi o di salute e così via. In pratica è un sostegno per arrivare, motivati, al successo personale, al superamento di momenti difficili ed è un ausilio importante in caso di decisioni complicate. L’attività di coaching non interviene su patologie, disturbi clinici e/o cura di fobie etc., ma un buon life coach aiuta il cliente a diventare consapevole delle proprie capacità per raggiungere i risultati sperati. Detto questo, cerchiamo di capire come si diventa life coach.

Il Life Coach e la legislazione italiana

Nel nostro paese il coaching è regolamentato dalla Legge n. 4 del 14 Gennaio 2013 che definisce tutte le attività lavorative volte alla “prestazione di servizi o di opere a favore di terzi, esercitabile abitualmente e prevalentemente mediante lavoro intellettuale, o comunque con il concorso di questo”. Non esiste un Albo riconosciuto dallo Stato per i coach al momento e fare questo mestiere rientra nella libera professione.

Corsi e scuole per diventare life coach

Torniamo quindi alla domanda: come si diventa life coach? In Italia esistono tante proposte formative con molti programmi diversi. Per dovere di sintesi vi riportiamo le due principali correnti di pensiero su cui si basano i differenti corsi offerti dal mercato.

  • Coaching basato sulla PNL: si tratta di scuole che offrono programmi di certificazione per diventare coach basati sulla Programmazione Neuro Linguistica, che prevedono una certificazione su due livelli riconosciuti dalla Society of NLP: NLP Practitioner e NLP Master Practitioner. Una volta superati questi step si può procedere ai moduli sul Coaching vero e proprio.
  • Coaching basato sulle competenze ICF: si tratta di un percorso formativo riconosciuto dalla International Coach Federatio. In questo caso bisogna sostenere almeno 60 ore di formazione base per poter richiedere l’accreditamento presso ICF. Il programma consiste nell’imparare le 11 competenze essenziali del Coaching stabilite da ICF Global per prendere l’attestato certificato.

Orientamento lavoro: le nostre dritte

Volete qualche altra idea? Ecco le nostre guide per intraprendere il lavoro dei vostri sogni!