Toutuber: diventare ricchi con i video

Con l’era di internet anche il mondo del lavoro è cambiato. Il web ha aperto la strada a professioni (o lavori non canonici ma che oggi lo sono) che mai avremmo contemplato, eppure eccole, prepotenti, sul mercato del lavoro. Fra tutte c’è quella dello Youtuber: tutti sappiamo chi sono e cosa fanno ed è plausibile che voi stessi ne seguiate a decine. Gli Youtuber spopolano sul web, alcuni di loro sono seguitissimi e apprezzati anche al di là di You Tube. Fare lo Youtuber è diventata una professione, ma quanto si guadagna? Cosa deve avere un canale per poter essere una fonte di guadagno?

Come si diventa youtuber

Basta poco per iniziare: una telecacamera (ma va bene anche lo smartphone) un account YouTube e un programma di video editing. Pochissime cose indispensabili e un potenziale da milioni di dollari. Tutto sta nel produrre video che per avere successo devono diventare virali ed essere visualizzati da milioni di followers. Meglio se finiscono sotto i riflettori di tutti, allora sì che diventare famosi sarà un gioco da ragazzi. Proprio come è accaduto ad alcuni Youtuber come i The Jackal, Clio MakeUp, Frank Matano, Benji e Fede: passando dai video alla tv hanno costruito la loro carriera partendo proprio da una videocamera. Certo, non è per nulla facile accontentare milioni di seguaci ma quando questo accade, aziende, inserzionisti e pubblicità si contendono gli Youtuber più seguiti. E lì piovono i milioni…

Youtuber: i fattori del successo

Come YouTuber ci sono dei fattori importanti per ottenere contratti milionari: la popolarità del canale, il numero di abbonati e il potenziale tipo di pubblico a cui si rivolge. Soprattutto dipende dalle visualizzazioni ottenute dal video. Per visualizzazzione si intende che una persona può vedere il video in momenti diversi perciò ogni volta che il video viene visto il numero delle visualizzazioni ottenute cresce, indipendentemente dal numero di iscritti nel canale dello Youtuber. Detto questo, sono tantissimi i fattori che influiscono sul pagamento che può ricevere uno Youtuber: dalla qualità dei video, dal fatto di realizzare almeno uno o due video alla settimana, o di tenere sempre aggiornato il canale e molto altro ancora. E quindi, in soldoni, quanto guadagna? Diciamo subito che non c’è un contributo fisso: dipende appunto dai fattori precedentemente accennati, e la somma di denaro non sarà mai la stessa.

Quanto può guadagnare uno youtuber?

Gli Youtuber più famosi si trovano in Canada e negli Stati Uniti e guadagnano cifre da capogiro, in media tra i 5 e gli 8 milioni di dollari. E tra le mura di casa nostra? Quanto guadagna uno Youtuber? Facciamo i conti in tasca a qualcuno che va per la maggiore. Prendiamo il canale di Favij (FavijTV), che può fruttare mensilmente tra i 22mila e i 355mila euro, oppure Ipantellas, attivi dal 2009 con 2,4 milioni di utenti e 531milioni di visualizzazioni e un guadagno medio stimato all’anno tra i 105mila e 1,7 milioni di euro, e tra i 9mila circa e i 143mila euro al mese. E ancora: Greta Menchi che con il suo canale arriva a guadagnare dai 1000 ai 16mila euro al mese, e dai 12mila ai 200mila all’anno o Sofia Viscardi, con un canale Youtube che le fa avere   tra i 1.400 ai 23mila euro al mese (dai 17mila ai 170mila annui). Infine, sedetevi e respirate: St3pNy2 arriva a guadagnare annualmente dai 204mila euro ai 3.3 milioni. Cifre che fanno impallidire noi povveri umani. Invitante vero? Volete provarci? Tentare non costa nulla ma se fate centro svoltate alla grande!

I lavori super pagati

Sognate un lavoro che vi faccia guadagnare tanto? Scopriamole insieme le professioni dove si guadagna bene!