Quanto prende un professore universitario?

Avrete di certo sentito parlare nelle ultime settimane degli scioperi organizzati dai professori universitari che protestano contro gli stipendi troppo bassi. Le conseguenze però non sono al momento molto positive: appelli d’esame saltati e studenti che rischiano di non laurearsi in tempo sono sono due esempi di ciò che sta accadendo negli atenei italiani. Il prestigio di cui godono i professori universitari ci ha sempre fatto pensare a stipendi altissimi ma, a quanto pare, non è proprio così, soprattutto se parliamo di professori associati e ricercatori. Cerchiamo allora di fare chiarezza e proviamo a capire qual è lo stipendio di un professore universitario ordinario, associato o ricercatore.

Non perderti: Stipendio degli insegnanti: qual è

Stipendio professore universitario ordinario: cosa sapere

Come dicevamo, si è sempre pensato che i professori universitari avessero stipendi altissimi ma, a quanto pare, questi ultimi non sono proporzionati al carico di lavoro di ogni docente. Iniziamo subito col dire che in giro sul web circolano cifre che però vengono fraintese: lo stipendio di un docente universitario ordinario è si di circa 50.000 euro all’anno, ma si tratta di una cifra lorda, per cui spesso non si arriva neanche a 3.000 euro nette al mese. La cifra è stabilita dal Miur e cambia in base agli incarichi e all’anzianità. Differente invece è la situazione dei professori che insegnano nelle università private: ad esempio, alla Bocconi un docente arriva a prendere il 35% in più rispetto ai colleghi delle università pubbliche.

Quanto guadagna un professore universitario: gli scatti di anzianità e le tesi

Tutti siamo convinti che i docenti universitari guadagnino di più per ogni tesi che seguono: a quanto pare invece i relatori non percepiscono nulla in più rispetto allo stipendio, ma semplicemente aumentano il loro prestigio all’interno dell’ateneo. Per quanto riguarda invece gli scatti di anzianità, questi adesso avvengono ogni 3 anni: lo stipendio aumenta del 12% per i primi 12 anni di carriera, del 6% dopo 16 anni e del 2,5% dopo 28 anni di carriera.

Stipendio professore associato e ricercatore: cosa sapere

Se un professore ordinario guadagna al massimo 3.000 euro al mese, i professori associati e i ricercatori percepiscono stipendi inferiori. I professori associati guadagnato tra i 43 e i 45mila euro lordi all’anno, dunque intorno alle 2.200/2.400 euro al mese, ma con gli scatti di anzianità possono arrivare fino a circa 4.000 euro netti al mese. I ricercatori invece guadagnano tra i 24.000 e i 34.000 euro lordi all’anno, dunque un netto al mese tra 1.300 e 1.800 euro al mese.

Leggi anche: Quanto guadagna il medico di famiglia?

Lavori pagati bene: cosa sapere

Se vuoi sapere quali sono i lavori che ti permetteranno di guadagnare tanto non perderti: