Orientamento

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione

Anatomia umana: come superare l'esame

ESAME ANATOMIA UMANA: COSA E COME STUDIARE PER SUPERARLO. Ogni corso di laurea ha le sue difficoltà e c’è sempre un esame che preoccupa maggiormente gli studenti; quell’esame che ti fa passare notti insonni e ti fa sembrare quasi pazzo perché ti sembra di vedere ovunque qualcosa che sia collegato ad esso. Ebbene, la matematica non è l’unico tasto dolente; per gli studenti di Medicina e non solo, l’esame che desta maggior preoccupazione è quello di Anatomia umana. È difficile, ma non è impossibile prepararlo! Ecco allora una guida all’esame di Anatomia umana che vi aiuterà a preparare al meglio questa materia. 

Non perderti: Esame universitario: come si svolge


ESAME DI ANATOMIA UMANA: COME STUDIARE. Per prima cosa, dopo aver seguito il corso e aver raccolto tutto il materiale necessario per preparare l’esame, e quindi, appunti, libro di testo correlato da un atlante ed anche un modellino di Anatomia umana, il prossimo passo è quello di analizzare il programma. Generalmente l’esame di anatomia umana per il corso di Laurea in Medicina viene suddiviso in più parti, mentre per gli altri corsi, sempre in campo sanitario, il programma è unico, ma vengono richieste nozioni generali.

ANATOMIA UMANA I

• Anatomia generale: Storia. Terminologia anatomica. Organizzazione generale del corpo umano.

• Apparato locomotore: Generalità sulle ossa. Articolazioni e muscoli. Neurocranio. Splancnocranio. Colonna vertebrale. Collo. Parete toracica. Arto superiore. Parete addominale. Diaframma. Bacino. Arto inferiore. (Con elementi di Anatomia Topografica, Radiologica e Clinica).

• Apparato circolatorio: Apparato circolatorio sanguifero. Cuore. Pericardio. Arterie. Vasi Capillari. Vene. Apparato circolatorio linfatico: generalità.

ANATOMIA UMANA II

• Organi linfoidi ed Emopoietici: Timo. Milza. Linfonodi. Midollo osseo.

• Apparato respiratorio: Naso esterno. Cavità nasali e paranasali. Laringe. Trachea e bronchi. Polmoni. Pleure.

• Apparato digerente: Bocca. Ghiandole salivari maggiori. Istmo delle fauci. Faringe. Esofago. Stomaco e duodeno. Intestino tenue e crasso. Fegato. Vie biliari extraepatiche. Pancreas. Peritoneo. Sviluppo dell’apparato digerente.

• Apparato urinario: Reni. Vie urinarie. Sviluppo dell’apparato urinario.

• Apparato genitale:
- Maschile: Testicoli. Vie spermatiche. Ghiandole annesse alle vie spermatiche. Genitali esterni. Sviluppo dell’apparato genitale maschile.
- Femminile: Ovaie. Vie genitali. Genitali esterni. Perineo. Sviluppo dell’apparato femminile.

ANATOMIA UMANA III

• Sistema nervoso centrale: Anatomia generale del sistema nervoso. Costituzione anatomica del nevrasse. Midollo spinale. Organizzazione del sistema nervoso centrale.

• Sistema nervoso periferico: Generalità sul sistema nervoso periferico. Nervi spinali. Nervi encefalici. Plessi. Organizzazioni del sistema nervoso vegetativo.

• Apparati della sensibilità specifica:
- Apparato della vista: Bulbo oculare. Organi accessori del bulbo oculare.
- Apparato dell’udito: Orecchio esterno. Orecchio medio. Orecchio interno.
- Apparato tegumentario.

• Apparato endocrino: Generalità sul sistema endocrino. Ipotalamo e nuclei ipotalamici neurosecernenti. Ipofisi. Epifisi. Tiroide e paratiroidi. Ghiandole surrenali. Pancreas endocrino.
 

ESAME ANATOMIA UMANA: IL METODO DI STUDIO. Lo scopo dell’esame di Anatomia umana è quello di conoscere in maniera dettagliata il corpo umana. Occorre memorizzare il tutto e avere ben in mente la concezione di dove ogni cosa sia collocata nel nostro corpo. Per studiare correttamente e in modo preciso, quindi, conviene organizzarsi in questo modo:

1. Lettura generale

  • Occorre iniziare con una fase di lettura, durante la quale potete cerchiare i termini principali con colori diversi e sottolineare solo le informazioni più importanti.
  • Durante questa fase, è fondamentale osservare bene le immagini; usate anche un atlante se è necessario e un modellino del corpo umano. Cercate di collegare le immagini ai concetti appena studiati, così da ricordarli meglio.

2. Dividiamo gli argomenti

  • La prima cosa da studiare è  la parte del sistema scheletrico e muscolare, per avere una idea generica della materia trattata.
  • Insieme all’apparato scheletrico-muscolare, vi consiglio inoltre di studiare anche le articolazioni, perché studiandole assieme alle ossa verranno memorizzate meglio!
  • A questo punto si passa alla corteccia cerebrale.
  • Dopo ciò, potete passare agli organi, senza trascurare le parti periferiche. Ad esempio, se studiate il sistema circolatorio, non dimenticate di studiare bene la parte che riguarda arterie, vene e capillari. Invece, se state facendo la parte riguardante il sistema nervoso, non dimenticate di studiare il midollo.

3. Memorizzare gli argomenti

  • Quando finite di studiare un capitolo, chiudete il libro e ripetete sempre a voce alta.
  • Segnatevi i passaggi che non ricordate e, solo alla fine, riaprite il manuale per controllare cosa vi è sfuggito.
  • Ripetete fino ad avere una completa padronanza della materia.

Voglio ricordarvi che è davvero essenziale l’utilizzo dell’atlante e del modellino di anatomia umana, solo così ricorderete dove è collocato ogni osso, organo o articolazione che sia.

Bene... a questo punto non vi resta che iniziare a studiare! Altra raccomandazione: il giorno dell’esame, calma e sangue freddo. Non vi fate prendere dal panico se all’inizio vi sembra di non sapere la risposta della domanda che vi hanno appena fatto. Basterà fare un bel sospiro e immaginare il vostro modellino di anatomia umana!
 

COME STUDIARE ALL'UNIVERSITA': COME STUDIARE. Per superare gli esami universitari occorre adottare il giusto metodo di studio. Segui le nostre dritte:

Commenti

Commenta Anatomia umana: come superare l'esame.
Utilizza FaceBook.