Orientamento

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione

Esame Diritto Commerciale: consigli per superarlo

ESAME DIRITTO COMMERCIALE: COME STUDIARE PER SUPERARLO. Se sei uno studente di Giurisprudenza sai bene cosa si prova quando arriva il temuto momento di affrontare l’esame Diritto Commerciale, una delle bestie nere della tua facoltà: panico. Sicuramente hai già acquisito il tuo metodo di studio, fatto di evidenziatori, schemi e tanto caffè, ma ancora ti senti piccolo piccolo di fronte a questo minaccioso mostro. Calma! Ecco i 5 consigli da seguire per programmare lo studio al meglio e superare l’esame Diritto Commerciale con successo.

Non perderti: Esame universitario: come si svolge


 

ESAME DIRITTO COMMERCIALE: CONSIGLI PER STUDIARE. Prima di perderti nella particolarità di ciascuna legge ricordati che cos’è il Diritto Commerciale: è una branca del Diritto Privato relativa a tutti gli aspetti giuridicamente rilevanti delle attività economiche, e comprende anche il Diritto Privato delle Società. Ha insomma a che fare con i contratti conclusi tra operatori economici e tra essi ed i loro clienti privati, nonché con gli atti e le attività delle società. Dunque rinsalda la conoscenza di queste grandi tematiche prima di scendere nei particolari della disciplina:

  • l’azienda
  • la società
  • l’imprenditore
  • la procedura concorsuale (fallimento, concordato preventivo, amministrazione controllata, liquidazione coatta amministrativa)
  • il contratto (appalto, compravendita, locazione, nolo, agenzia, franchising, deposito, mediazione, mandato, catering, spedizione, commissione, comodato, leasing, prestazione d'opera, somministrazione)
  • il mercato (concorrenza, antitrust, pubblicità)

ESAME DIRITTO COMMERCIALE: NON IMPARARE A MEMORIA. Non imparare le regole giuridiche a memoria, nemmeno quelle che si presentano come un’elencazione casistica: è più faticoso e non basta per fare il mestiere del giurista. Sforzati piuttosto di coglierne il fondamento e di comprendere a quale fine sono state istituite. Visto che le regole del diritto commerciale sono le soluzioni che gli uomini hanno dato ai problemi dell'attività economica e d'impresa, chiediti cosa la disposizione vieta e cosa impone, ma soprattutto quale problema di esperienza essa vuol risolvere. Solo così il tuo sforzo sarà utile ed efficace.
 

ESAME DIRITTO COMMERCIALE: IL METODO DI STUDIO GIUSTO. Poiché l’esame diritto commerciale è uno dei più impegnativi della carriera universitaria, è necessario avere una forte predisposizione allo studio, o meglio, una buona disponibilità ad essere istruito. Questo significa prendere a darsi tempo, leggere attentamente, prestare attenzione alle parole stampate in corsivo o in grassetto, ma anche alle informazioni tra parentesi: se fossero davvero superflue l’autore le avrebbe cassate.

• Cerca nel vocabolario le parole di cui non conosci il significato: eviterai così equivoci o figuracce all’esame.

• Leggi e rileggi: è stato dimostrato che il grado di comprensione del testo migliora man mano che si susseguono le letture e le ripetizioni. Vi sono passaggi e concetti che non possono essere compresi all'istante, ma richiedono ripetute letture, anche di successivi brani del manuale.

• Infine, tieni accanto a te il manuale di Diritto Privato e Costituzionale, spesso capiterà di ritornare ad avere a che fare con qualche norma o qualche istituto di queste discipline.
 

ESAME DIRITTO COMMERCIALE: COME ESERCITARSI. Solo se hai compreso il contenuto e la funzione della norma, sei potenzialmente in grado di farne applicazione per risolvere un problema applicativo, reale o immaginato, e riuscire a formulare considerazioni del tipo: "nel caso in esame la s.r.l. può deliberare l'aumento di capitale senza opzione, onde la s.n.c. diventa socia della s.r.l. e vi conferisce un'azienda; altrimenti la s.n.c. può deliberare una scissione parziale a beneficio della s.r.l., ed allora i soci della s.n.c. si troveranno ad essere soci della s.r.l. ..." Queste esercitazioni ti aiuteranno ad acquisire meglio le nozioni che hai immagazzinato e ti renderanno anche più sicuro e disinvolto in sede di esame.
 

DIRITTO COMMERCIALE: COME RIPETERE PER L'ESAME. Non basta leggere e rileggere molte volte il libro, ma bisogna anche esercitarsi lungamente ad esporre ad alta voce ciò che si è appreso. All’esame si coglie facilmente il disagio e l’insicurezza espositiva di chi non ha mai ripetuto in precedenza. Sapere esporre è un elemento che determina in grandissima parte il successo o l’insuccesso dell’esame. Sii, dunque, capace di formulare frasi chiare, concise, complete, ben costruite e ben coordinate, ricche del linguaggio tecnico richiesto, dicendo tutto ciò che è utile per esaurire la domanda immaginata.

 

Tiene sempre presente questi consigli per affrontare al meglio l'Esame Diritto Commerciale, e ricorda che:

  1. per comprendere la materia, bisogna ripassare bene il Diritto Privato delle Società
  2. non serve a molto imparare le norme giuridiche a memoria, mabisogna leggere nel dettaglio e capire cosa si sta studiando
  3. è importante utilizzare il manuale di Diritto Privato e Costituzionale
  4. applicare le norme ad esempi pratici aiuta a memorizzarle e a comprenderle meglio
  5. è fondamentale ripetere a voce alta, per acquisire una buona proprietà di linguaggio
     

COME STUDIARE ALL'UNIVERSITA': I CONSIGLI DI STUDENTVILLE. Non perderti i nostri consigli sul metodo di studio universitario:

Commenti

Commenta Esame Diritto Commerciale: consigli per superarlo.
Utilizza FaceBook.