Orientamento

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione

Prova orale TFA 2014

Superata la prova scritta, agli apiranti insegnanti rimane un ultimo scoglio da superare: la prova orale TFA 2014. La prova scritta del TFA si considera superata con una votazione maggiore o uguale a 21/30. La prova orale TFA 2014 è invece valutata in ventesimi, e si considera superata se si ottieme un punteggio pari o superiore a 15/20. Il colloquio orale varia a seconda della classe di concorso scelta, e viene organizzata in maniera diversa anche secondo l'università in cui avviene. Se la classe di concorso riguarda una lingua straniera, la prova si svolgerà nella lingua scelta, mentre per le classi riguardanti l'ata formazione artistica e musicale, il colloquio potrà essere sostituito da una prova pratica.

Prova orale TFA 2014: modalità di svolgimento

La prova orale TFA 2014 valuta non solo le conoscenze del candidato nell'ambito di determinate materie, ma anche la sua capacità di trasmissione e la sua chiarezza espositiva. In genere, nel corso del colloquio vengono discussi gli argomenti affrontati nella prova scritta del TFA, con l'aggiunta di un argomento a scelta del candidato o della commissione, oppure estratto a sorte. Durante l'esposizione verranno inoltre valutate la correttezza formale e la proprietà di linguaggio, insieme alla capacità di collegamento dell'argomento discusso con argomenti di altri ambiti disciplinari della classe. 

Prova orale TFA 2014: cosa studiare e come prepararsi

Gli argomenti da studiare, stabiliti dai programmi ministeriali, variano in base alla classe di concorso per cui ci si è candidati. Per cui, una volta consultati i programmi, bisogna valutare attentamente cosa conosciamo bene, e in cosa invece siamo un po' arrugginiti. Alcuni atenei stabiliscono prima gli argomenti su cui prepararsi, consigliando anche i testi su cui studiare e approfondire.

Visto che durante la prova orale TFA 2014 verrà discussa anche la prova scritta, è bene ripassare l'argomento oggetto della prova, e gli argomenti ad esso collegati, in quanto questi potrebbero essere oggetto delle domande rivolte dalla commissione esaminatrice. 

Successivamente, ripassiamo il resto del programma. Molte classi di concorso contengono più materie, dunque è opportuno organizzare lo studio in modo intelligente: dividiamo gli argomenti in più giorni, partendo dalla o dalle materie oggetto della prova scritta, e dagli argomenti che conosciamo di meno. È possibile che non ci vengano rivolte domande su tutte le materie, dunque diamo priorità a quelle più importanti, ma non trascuriamo del tutto le altre. 

Per esempio, supponiamo di concorrere per la classe di concorso A052. Le materie da studiare sono:

• Latino

• Greco

• Italiano

• Storia

• Geografia

La prova scritta della A052 consiste nell'analisi e commento di un brano di letteratura italiana, e nella traduzione di un testo in latino o greco, a scelta del candidato. Per cui, innanzitutto verranno discussi lo scritto di italiano e di latino o greco, poi ci sarà un colloquio sulla lingua e letteratura di cui non si è affrontato lo scritto. In vista di ciò, ripassiamo bene gli argomenti oggetto dello scritto con gli opportuni collegamenti; poi, riprendiamo bene gli argomenti della materia che non abbiamo scelto durante la prova scritta (in questo caso grammatica, letteratura, metrica ecc...). 

Infine, ci rimangono storia e geografia. Di queste due materie ne verrà sorteggiata una sola, e successivamente il candidato dovrà scegliere uno degli argomenti della disciplina sorteggiata. Allora, ripassiamo comunque tutti gli argomenti di entrambe le materie, concentrandoci maggiormente su uno di ognuna, sempre stando attenti ai vari collegamenti che potrebbero saltare fuori.

Ovviamente, come abbiamo potuto constatare nel corso degli esami universitari, non basta conoscere gli argomenti a memoria: durante il colloquio stiamo attenti a fare un'esposizione chiara e soprattutto corretta, e mostriamoci sicuri su tutto quello che diciamo. 


Come diventare insegnante

Foto: www.studentiedocenti.it

Commenti

Commenta Prova orale TFA 2014.
Utilizza FaceBook.