Orientamento

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione

Specializzazioni Medicina: come prepararsi al test

Il test delle specializzazioni medicina consiste in due prove: la prima, comune a tutti, si svolgerà il 28 ottobre; la seconda parte seguirà questo calendario:

• 29 ottobre area medica

• 30 ottobre area chirurgica

• 31 ottobre area dei servizi chirurgici

Come prepararsi per il test delle specializzazioni medicina? Ecco alcuni consigli su come prepararsi al meglio per il test delle specializzazioni medicina.

La prova e il punteggio del test per le specializzazioni medicina

Il test delle specializzazioni medicina consiste in una prova scritta telematica, i candidati dovranno rispondere a 110 quesiti a risposta multipla.  I candidati avranno a disposizione computer privi di tastiera, non connessi a Internet. Alla fine della prova ogni partecipante potrà conoscere il punteggio conseguito. Ciascun candidato, al momento della domanda di accesso, potrà scegliere complessivamente fino a quattro Scuole, anche appartenenti ad Aree diverse (Medica, Chirurgica, Servizi Clinici).

La prova sarà suddivisa in due parti: la prima, comune a tutte le Scuole, prevede 70 domande su argomenti caratterizzanti il corso di laurea di Medicina e Chirurgia. La seconda parte invece, prevede 40 quesiti che serviranno a valutare i candidati rispetto a dati clinici, diagnostici e analitici: di questi, 30 saranno comuni a tutte le Scuole inserite in una stessa Area, e 10 specifici per ciascuna Scuola. I 10 quesiti specifici avranno un peso maggiore in fase di correzione: ogni risposta esatta varrà 2 punti anziché 1 e ogni risposta errata -0,60 anziché -0,30.  

Ai titoli saranno attribuiti fino a 15 punti di cui: fino a 2 punti per il voto di laurea, fino a 13 per il curriculum degli studi (di questi fino a 5 in base alla media aritmetica complessiva dei voti degli esami sostenuti, fino a 5 in base ai voti presi negli esami fondamentali del corso di laurea e caratterizzanti o specifici in base alla Scuola scelta, fino a 3 punti per altri titoli, ovvero 1 punto per tesi sperimentale e 2 per il titolo di dottore di ricerca in una disciplina affine alla tipologia della Scuola scelta).

Come prepararsi per il test delle specializzazioni medicina

Il primo consiglio per prepararsi al test per le Scuole di Specializzazione di Medicina è studiare: ripetere un argomento dai libri su cui avete studiato durante il vostro corso universitario, aiuta molto.

Il suggerimento è di iniziare a ripetere dall'epidemiologia: studiare bene e prima di tutto le patologie che hanno un impatto rilevante sulla popolazione. Bisogna concentrarsi sulla farmacologia, ci sono sempre domande sui farmaci all'interno della prova, in particolare effetti avversi, indicazioni e controindicazioni. È  importante conoscere i farmaci di uso comune, come ad esempio,  anti-HT, diuretici, B-bloccanti, Antibiotici, Statine, Fibrati.

Bisogna esercitarsi sui casi clinici, perché è proprio grazie ai quiz e ai casi clinici che si apprende il senso critico con cui approcciarsi al test specializzazioni medicina. Sul sito del MIUR (clicca qui), troverete l’elenco dei quesiti e dei simulatori on-line per consentire di effettuare le prove d’esame.

Commenti

Commenta Specializzazioni Medicina: come prepararsi al test.
Utilizza FaceBook.