Orientamento

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione

Specializzazioni Medicina: quale scegliere

A breve, i neo medici dovranno affrontare le prove di accesso alle scuole di specializzazione in medicina. Tante sono le possibilità che si aprono oggi al termine del corso di studi, per i giovani camici bianchi: 56 scuole di specialità. E allora quali Specializzazioni Medicina scegliere? Di seguito alcuni consigli su quali parametri tenere in considerazione per scegliere le Specializzazioni Medicina che fanno più per noi.

Prove di accesso alle specializzazioni medicina

Le specializzazioni medicina rappresentano ormai una tappa formativa obbligata per poter lavorare all'interno del sistema sanitario nazionale. Se dopo la laurea non si ha un corso di medicina generale o di specialità, si possono fare soltanto guardie mediche, sostituzioni di medicina generale e poco altro.

La specializzazione in medicina è il corso attraverso il quale un medico approfondisce la propria formazione in una specifica area. Per accedere alla scuola di specializzazione, si devono sostenere prove di accesso, che vengono definite nei bandi di concorso secondo la ricettività delle scuole.

Il test deve essere preparato basandosi su 350 domande per ogni scuola e 4500 domande di carattere medico generale. Le domande sono pubblicate sul sito Miur da cui possono essere scaricate. Una novità sul fronte specializzazione in medicina riguarda la modalità di accesso alle scuole che, per la prima volta, avverrà sulla base di una graduatoria nazionale: una volta pubblicata la graduatoria finale, sarà lo specializzando a scegliere a quale scuola iscriversi.

Quale specializzazione in medicina scegliere

La specializzazione in medicina è una scelta delicata e importante, perché riguarda una specifica area sanitaria in cui si svolgerà la propria professione. Innanzitutto va scelta per passione: un lavoro che non si fa con il cuore, renderà insoddisfatti a vita. Già verso il quarto o quinto anno lo studente, durante il tirocinio, capisce quale scuola di specializzazione desidera frequentare, prendendo una prima decisione, scegliendo tra area medica, area chirurgica e area dei servizi (medicina del lavoro e igiene).

Una diversa considerazione da fare è la possibilità del lavoro al termine della specializzazione: non tutte le specializzazioni medicina offrono le stesse opportunità di occupazione. Nei prossimi anni, secondo i dati raccolti dall’Associazione dei Medici Dirigenti Anaao, le aree che faranno registrare le maggiori carenze di professionisti, saranno soprattutto quelle della medicina interna, della geriatria, la cardiologia e la pediatria; ma anche la chirurgia generale, la ginecologia ed ostetricia, l'ortopedia, l'otorinolaringoiatria e l'urologia. Per quanto riguarda poi l'area dei servizi clinici, i maggiori spazi dovrebbero aprirsi per anestesia e rianimazione e per radiologia diagnostica. Comunque anche il settore sanitario è andato incontro alla crisi, per cui non ci sono garanzie al momento.

Commenti

Commenta Specializzazioni Medicina: quale scegliere.
Utilizza FaceBook.