Orientamento

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione

Test Architettura 2015

Il Test Architettura 2015, come quelli di medicina e veterinaria, richiede una buona preparazione e un lungo esercizio preliminare. Prepararsi ad un test d'ammissione universitario non è semplice, e spesso ci si trova ad essere confusi su cosa e come studiare. Si può studiare però, senza rinunciare necessariamente al divertimento, facendo semplicemente attenzione ad alcuni accorgimenti. Ecco allora qui di seguito come prepararsi al test architettura 2015!

 

Test architettura 2015: informazioni

La prova di ammissione ad architettura consiste in domande a scelta multipla e lo studente dovrà rispondere in modo corretto al maggior numero di quesiti nel tempo disponibile.
Il test consiste in domande a scelta multipla; ogni domanda presenta 5 risposte e il candidato ne deve individuare una soltanto, scartando le conclusioni errate, arbitrarie o meno probabili.

La prova di ammissione per i corsi di laurea e laurea specialistica/magistrale a ciclo unico, direttamente finalizzati alla formazione di architetto, comprende un totale di 60 domande così suddivise:

  • 5 di Cultura Generale
  • 25 di Logica
  • 12 di Storia
  • 10 di Disegno e Rappresentazione
  • 8 di Matematica e Fisica

Il punteggio per ciascuna domanda sarà assegnato in questo modo:

  • 1.5 punti per ogni risposta corretta
  • 0.4 punti per ogni risposta errata
  • 0 punti per ogni domanda senza risposta

 

Test architettura 2015: come prepararsi 

Per superare il Test Architettura 2015 è importante innanzitutto studiare bene gli argomenti citati nel programma ministeriale, ma soprattutto è importante esercitarsi con i quiz a risposta multipla. 

Cultura generale

Le domande di cultura generale riguardano principalmente i seguenti ambiti: storico, storico-artistico,storico-filosofico, sociale ed istituzionale, letterario, politico, geografico. Potranno inoltre anche essere presenti quesiti di cultura generale inerenti alle discipline di riferimento.

Logica

La prova di ammissione comprende quattro tipologie di quesiti di logica:

Ragionamento logico-verbale: domande che riguardano  non solo la conoscenza della lingua italiana, ma soprattutto le capacità di mettere in relazione vari termini utilizzando criteri logici.

Risoluzione di problemi logico-matematici: consiste in una tipologia di ragionamento che utilizza le capacità spazio-numeriche dello studente. Lo scopo di questa tipologia di quesiti è ricercare o creare una soluzione logica al problema dato.

Ragionamento logico: consiste in una tipologia di domande che parte da brevi testi, scritti in un linguaggio di uso comune e non relativi ad alcuna disciplina in particolare, per poi richiedere allo studente di analizzare tali testi usando soprattutto il ragionamento logico. Lo scopo principale è quello di valutare  le abilità dello studente nel discernere un’argomentazione logica valida da una che invece non lo è.

Comprensione di un testo: questi quesiti servono a valutare le capacità di comprensione ed analisi di testi scritti di vario tipo. Vengono presentati due testi scritti composti da alcuni paragrafi ciascuno con 5 quesiti a scelta multipla. Lo studente dovrà individuare l’argomento principale di ciascun paragrafo o parafrasare quanto espresso nell’intero paragrafo o in un punto preciso. Per rispondere in modo corretto ai quesiti proposti è essenziale utilizzare un ragionamento logico.

Storia

Le domande di Storia sono a scelta multipla e si basano sugli argomenti dei Programmi Ministeriali per le scuole secondarie di secondo grado.
Il test valuterà la conoscenza di protagonisti e fenomeni di rilievo storico (dell’età antica, dell’alto e basso medioevo, dell’età moderna, dell’età contemporanea), e la capacità dello studente di creare connessioni storico-cronologiche generali, anche attraverso l’accertamento di conoscenze intrecciate alle specifiche vicende artistico-architettoniche (opere di architettura o correnti artistiche).

ESEMPIO:

Nel 1982 la guerra delle isole Falkland – Malvinas contrappose:

a) Argentina e Cile
b) Regno Unito e Argentina
c) Ecuador e Colombia
d) Ecuador e Cile
e) Argentina e Cile

La risposta esatta è la B. Per rispondere correttamente a questa domanda, bisogna avere conoscenze di storia e geo-politiche, ma se nel caso non si dovesse conoscere precisamente la risposta, si potrebbere ragionare ad esclusione ed individuare in questo modo la risposta corretta.

Disegno e rappresentazione

Le domande nella sezione di Disegno e Rappresentazione sono a scelta multipla e sono attinenti agli argomenti dei Programmi Ministeriali per le scuole superiori.
Il test valuterà la capacità di analizzare grafici, disegni, e rappresentazioni iconiche o termini di corrispondenza rispetto all’oggetto rappresentato.

I tipi di domande richiederanno al candidato di:

- convertire i dati grafici in un'altra forma di rappresentazione
- identificare la scala dei disegni
- utilizzare oggetti tridimensionali disegnati e determinare il posizionamento spaziale
- identificare i tipi di sistemi di disegno
- determinare l’orientamento di edifici con l'aiuto di ombre e mappe
- alternare i diversi sistemi di disegno per determinare le visuali
- identificare le visuali degli oggetti attraverso la rotazione

Viene inoltre richiesto che si abbia padronanza di nozioni elementari relative alla rappresentazione, come:

- piante e prospetti
- assonometria: isometria esplosa, sezione isometrica, prospettiva,ortografia
- forme geometriche bidimensionali: ellisse, parabola, circonferenza, esagono, ecc...
- forme geometriche tridimensionali: cuboidi, sfere, cilindri, coni, ecc...
- lettura della mappa: misura, scala, orientamento, prospetti, ecc...

Il ragionamento logico e la cognizione dello spazio architettonico verranno valutati tramite domande a risposta multipla. Per ogni domanda, in forma grafica o testuale, vengono date cinque possibili risposte. Le opzioni possono anche essere rappresentate da grafici e il candidato ne deve individuare una soltanto, scartando le conclusioni errate, arbitrarie o meno probabili. Per affrontare il test è preferibile avere un’ottima conoscenza delle tematiche sopra riportate.

Matematica e Fisica

Le domande di Matematica sono a scelta multipla e si basano sugli argomenti dei Programmi Ministeriali per le scuole secondarie di secondo grado.

Bisogna avere un’approfondita conoscenza su:

- insiemi numerici e calcolo aritmetico (numeri naturali, relativi, razionali,reali ordinamento e confronto di numeri; ordine di grandezza; operazioni, potenze, radicali, logaritmi)
- calcolo algebrico
- geometria euclidea (poligoni, circonferenza e cerchio, misure di lunghezze, superfici e volumi, isometria, similitudini e equivalenze, luoghi geometrici)
- geometria analitica (fondamenti),
- probabilità e statistica (fondamenti)

Per quanto riguarda Fisica, le domande verteranno sui seguenti argomenti:

- i principi della Meccanica: definizione delle grandezze fisiche fondamentali (spostamento, velocità, accelerazione, massa, quantità di moto, forza, peso, lavoro e potenza)
- la legge d’inerzia, la legge di Newton e il principio di azione e reazione
- i principi della Termodinamica (concetti generali di temperatura, calore, calore specifico, dilatazione dei corpi)


Risorse per superare il test architettura 2015

Guida ai test universitari

Come superare il test d'ammissione alla Bicocca

Come superare il test d'ammissione alla Statale di Milano

Commenti

Commenta Test Architettura 2015.
Utilizza FaceBook.