Orientamento

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione

Test Veterinaria 2015: quale università scegliere?

La data del test veterinaria 2015 è ormai nota: il 9 Settembre 2015, gli aspiranti veterinari fronteggeranno il temuto test e di conseguenza il numero chiuso. Per quanto riguarda il bando ufficiale, ancora non vi è traccia, ma in genere viene pubblicato circa 60 giorni prima del test, per cui sarà reso noto intorno alla prima settimana di luglio. Esso conterrà tutte le informazioni necessarie per affrontare la prova, in particolare i programmi ministeriali e come si svolgerà la prova. Fino all'anno scorso, il test consisteva in domande di logica e cultura generale, biologia, fisica e matematica, ma, a detta del ministro Giannini, si cercherà di rendere le prove più attinenti al corso di studi prescelto, e in particolare saranno modificate le domande di cultura generale. Inoltre, prima dei test d'ammissione saranno attivati dagli atenei corsi gratuiti di preparazione al test, dopo che gli studenti avranno effettuato a scuola un test di autovalutazione. Si tratta ancora di parole e non di fatti, e al momento il dubbio più grande delle future matricole è: quale università scegliere dove poter tentare il test? Dove ho più possibilità di entrare? Vediamo allora, considerando i posti disponibili del 2014 e i risultati ottenuti, in quali tra le università italiane si ha più possibilità di superare il test veterinaria 2015.


 

Test veterinaria 2015: Posti disponibili

Il test di veterinaria 2015 si avvicina, le future matricole trascorreranno la tanto attesa stagione estiva sui libri. Per scegliere l’università dove affrontare il test, in attesa del bando ufficiale, conviene innanzitutto dare un’occhiata ai posti disponibili lo scorso anno accademico.

A Bari i posti disponibili erano 68, 90 a Bologna, 27 a Camerino e 25 a Messina, 84 a Milano e 49 a Napoli alla Federico II, a Padova 65 e a Parma 49, a Perugia 60 e 59 a Pisa, 30 a Sassari, 60 a Teramo e 108 a Torino.

Come si può notare, i posti disponibili non erano molti ed inoltre è prevista, per quest’anno, un’ulteriore diminuzione. 

Allora scegliere l'università in cui tentare il test veterinaria 2015 non è semplice, bisogna confrontare i posti disponibili con le domande d’accesso e il miglio risultato ottenuto dall’ultimo entrato in graduatoria e confrontarlo con il proprio. 
 

I punteggi ottenuti al test veterinaria 2014

Lo scorso anno accademico, il test di veterinaria si è svolto il 9 aprile con graduatoria nazionale, ed ha avuto un numero di partecipanti inferiore a quello dell’anno precedente.

Il punteggio del primo classificato è stato di  70,30 punti, mentre il punteggio dell’ultima posizione utile in graduatoria è stato di 39,70: risultati piuttosto alti.

Il numero di idonei è stato sopra la media nazionale negli atenei di Padova (72,4%), Torino (71,4%), Milano Statale (72,3%), Parma (68,5%), Bologna (65,6%), Pisa (63,9%). 

Fatta eccezione per le Università di Camerino, Sassari e Teramo, tutti gli altri atenei hanno avuto almeno un candidato classificato fra i primi 100. A Padova, 31 partecipanti al test sono stati fra i 100 ‘top’ del test 2014.

Il voto medio è stato di 24,56 punti. Il 61,6% dei partecipanti (pari a 4.159 candidati) ha superato il test ed è risultato idoneo. Ha totalizzato cioè almeno 20 punti necessari per concorrere alla graduatoria nazionale e alla distribuzione dei posti. Fra gli idonei il punteggio medio è stato di 30,27.

Commenti

Commenta Test Veterinaria 2015: quale università scegliere?.
Utilizza FaceBook.