Come Fare

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Come prendere la patente B

COME PRENDERE LA PATENTE B

La patente B: finalmente! Indipendenza, libertà, maturità: per chi ha compiuto 18 anni prendere la patente B è un grande traguardo. La patente è infatti il documento che ti autorizza a guidare un auto su strada senza essere accompagnato da un adulto. 
Se sei vicino alla maggiore età o vuoi sapere cosa fare per prendere la patente in questo post troverai tutte le indicazioni utili su come conseguire la patente di guida.

Scopri anche Quanto costa e quanto ci vuole per prendere la patente


COSA FARE PER PRENDERE LA PATENTE B: SCUOLA GUIDA O ESAME DA PRiVATISTA?

Se hai deciso di prendere la patente la prima cosa da fare è decidere se iscriverti a scuola guida oppure studiare da privatista. La scelta è tua e dipende da tanti fattori individuali. Sei in grado di preparti da solo ai quiz?
Quanto denaro hai a disposizione? Riesci a conciliare la scuola guida con la scuola? Tieni presente che in entrambi i casi dovrai studiare per l'esame di teoria e fare pratica per l'esame di guida.
Se sei indeciso leggi qui:


PATENTE B: QUALI DOCUMENTI SERVONO?

Inoltre è bene tenere presente che le autoscuole si occupano di sbrigare le pratiche e le procedure burocratiche per la domanda della patente dei candidati iscritti.
Chi invece vuole prendere la patente da privatista deve occuparsi della documentazione necessaria e dei moduli da presentare alla Motorizzazione per conseguire la patente B, qui troverai tutte le info utili:

Come prendere la Patente B

ESAME PATENTE TEORIA: I QUIZ MINISTERIALI PER LA PATENTE B

Presentando la domanda per il conseguimento della patente si riceve una marca operativa, ovvero l'autorizzazione a presentarsi all'esame teorico della patente.
Nei sei mesi successivi alla presentazione della domanda il candidato può ripetere l'esame di teoria due volte.
Ecco le nostre risorse per prepararti al meglio:

 

ESAME PATENTE PRATICA: IL FOGLIO ROSA E L'ESAME DI GUIDA

Al superamento dei quiz il candidato riceve il Foglio Rosa, valido sei mesi, ovvero l'autorizzazione ad esercitarsi per l'esame di guida. Per sostenere l'esame pratico sono obbligatorie almeno 6 ore di esercitazioni, con istruttore abilitato ed autorizzato, su autostrade, strade extraurbane e al buio, che devono essere sostenute sia dagli iscritti alle autoscuole, che dai privatisti.
Al termine di quest esercitazioni l'autoscuola rilascia un attestato che deve essere presentato per poter prenotare la prova pratica.

L'esame di guida può essere sostenuto, in seguito alla prenotazione, soltanto un mese dopo aver ricevuto il foglio rosa. In caso di esito positivo dell'esame, verrà consegnata al neopatentato la patente di guida che dovrà firmare con un pennerallo indelebile. Subito dopo avere ricevuto la patente è possibile mettersi alla guida legalmente.

Per ulteriori dettagli: Esame Patente B: la pratica


ESAME PATENTE B: INFO DA RICORDARE

Infine, tieni a mente queste indicazioni.

  • L'iscrizione alla scuola guida non è garanzia di superamento nè dei quiz nè dell'esame di guida.
  • Una volta conseguita la patente i neopatentati devono dispettare le norme dedicate sul Codice della Strada.
  • Sia il foglio rosa che la marca operativa durano sei mese, periodo durante il quale gli esami possono essere ripetuti due volte
  • In caso di doppia bocciatura, la procedura per il conseguimento della patente b va ripetuta.
  • Chi non supera due volte l'esame di guida, dovrà rifare i quiz.
     

Scopri anche:

Foto credits

Commenti

Commenta Come prendere la patente B.
Utilizza FaceBook.