Come Fare

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

La Patente B: cos'è e requisiti

ESAME PATENTE B

Si chiama patente un'autorizzazione amministrativa alla guida di autoveicoli e motoveicoli, rilasciata dal competente ufficio del Dipartimento per i Trasporti Terrestri (DTT). Esistono diversi tipi di patenti, la patente B è quella più conosciuta e conseguita, perchè autorizza la guida delle comuni autovetture.
Come è noto per conseguire la patente B è necessario superare i quiz ministeriali e l'esame pratico di guida.
L'età minima per conseguire la patente B è 18 anni e fino ai 50 anni va rinnovata ogni 10 anni. In seguito va rinnovata ogni 5 anni per chi ha un'età compresa tra 50 e 70 anni,  e ogni 3 anni per gli over 70. Inoltre i neopatentati devono rispettare specifiche limitazioni di velocità e di guida per i primi tre anni dalla data di superamento dell'esame.

Per saperne di più leggi Patente B: quanto costa e quanto tempo ci vuole

PATENTE B: I REQUISITI PER L'ESAME

Chi vuole prendere la patente viene sottoposto all'accertamento dei seguenti requisiti:

  • requisiti di età  (18 anni)
  • requisiti fisici e psichici (accertati attraverso una visita medica)
  • requisiti morali (accertati dalla Prefettura prima dell'esame di guida)
  • requisiti tecnici (valutati grazie agli esami per il conseguimento della patente B: i quiz e l'esame di guida)

Per quanto riguarda i requisiti fisici e psichici, l'accertamento viene effettuato dall'ufficio della unità sanitaria locale (ASL) o da medici autorizzati. Non può ottenere la patente di guida o il foglio rosa chi è affetto da malattia fisica o psichica, che potrebbe impedire di condurre con sicurezza veicoli a motore.

Avere i requisiti morali per possedere una patente significa invece non essere un criminale abituale o essere sottoposti a misure ristrettive personali. L'accertamento di tali requisiti avviene prima dell'esame di guida.
La verifica dei suddetti requisitiPatente B: cos'è e requisiti e disbrigo delle pratiche burocratiche si velocizzano attraverso l'iscrizione ad una scuola guida.


ESAME PATENTE DA PRIVATISTA: COME FUNZIONA

Tuttavia per chi vuole sostenere l'esame della patente B da privatista le cose cambiano perché bisogna muoversi in maniera autonoma. Se pensi di intraprendere questa strada, ti consigliamo di dare un'occhiata alle nostre guide in merito:



COME PRENDERE LA PATENTE B: L'ESAME DI TEORIA

Una volta deciso se sostenre l'esame da privatista o dopo essersi iscritti alla scuola guida occorre  presentare alla Motorizzazione la domanda per il conseguimento della patente (pratica di cui si occupano le scuole guida) in seguito alla quale il candidato ha sei mesi di tempo per sostenere l'esame di teoria.
Ecco tutto quello che devi sapere:

Dopo aver sostenuto e superato i quiz, il candidato riceverà il foglio rosa per l'autorizzazione all'esercitazione all'esame di guida.

COME PRENDERE LA PATENTE B: L'ESAME DI PRATICA

Una volta ottenuto il foglio rosa il candidato ha sei mesi per effettuare le guide obbligatorie presso una scuola guida e sostenere l'esame di pratica. Ecco i nostri consigli:

Una volta superato l'esame di guida, al candidato viene conssegnata la patente.

Scopri tutto quello che devi sapere sulla Patente a Punti:


Foto credits

Commenti

Commenta La Patente B: cos'è e requisiti.
Utilizza FaceBook.