Esame patente

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Angela Ardizzone

Esame di teoria patente B: quanti errori si possono fare?

ESAME DI TEORIA PATENTE B: QUANTI ERRORI SI POSSONO FARE? L'esame di teoria per la Patente B è la fase più temuta dell'iter che conduce al rilascio della patente: si tratta infatti del primo grande passo, dopo il quale ci si potrà presentare all'esame di pratica e finalmente mettersi alla guida della propria auto. Ma cosa bisogna fare per superare i quiz di teoria? Quanti sono gli errori ammessi per poter considerare la prova superata? Scopriamolo insieme! 

esame di teoria patente B: quanti errori si possono fare?

PATENTE B, ESAME DI TEORIA: I QUIZ. L'esame di teoria per la patente B è informatizzato: ogni candidato riceve una postazione multimediale e deve rispondere vero o falso a 40 domande in 30 minuti. Le domande riguarderanno i segnali, norme stradali, gli incroci, regole sugli incidenti, uso delle luci, assicurazione, manutenzione del veicolo e così via. Durante la prova è assolutamente vietato consultare manuali e appunti, usare cellulari e tablet, spegnere il pc su cui si sta svolgendo il test, chiedere chiarimenti o parlare con gli altri candidati. 
 

ESAME TEORICO PATENTE B: QUANTI ERRORI SI POSSONO FARE. La prova si ritiene superata se il candidato compie un massimo di 4 errori: con 5 errori si viene bocciati, e in tal caso occorre rifare l'esame. Subito dopo il superamento dell'esame di teoria si ottiene il foglio rosa, con cui ci si potrà esercitare, per un massimo di 6 mesi, in vista dell'esame pratico.
 

ESAME PATENTE B: LE DRITTE. Devi affrontare l'esame per la patente B e hai bisogno di consigli e informazioni? Leggi qui:

Commenti

Commenta Esame di teoria patente B: quanti errori si possono fare? .
Utilizza FaceBook.