Esame patente

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Angela Ardizzone

Esame patente B pratica e teoria, la guida

ESAME PATENTE B PRATICA E TEORIA, LA GUIDA

Il lungo cammino verso il rilascio della Patente B è composto da due parti ben distinte: la prima consiste nell'esame di teoria, che consiste in 40 quiz a cui bisogna rispondere vero o falso in 30 minuti, mentre la seconda parte prevedere un esame pratico su strada.
Solamente chi supera l'esame di teoria ottiene il foglio rosa, che gli permetterà di allenarsi e sostenere poi l'esame di pratica. In questa guida ti forniremo dettagliatamente tutte le informazioni utili per superare le prove previste per ottenere la Patente B, così da non farti prendere dal panico e arrivare dritto alla meta senza alcun problema.

esame patente b teoria e pratica: guida

ESAME DI TEORIA PATENTE B: QUANTI ERRORI SI POSSONO FARE?

L'esame di teoria si svolge di fronte ad una postazione multimediale, e ogni candidato ha a disposizione 30 minuti per rispondere alle 40 domande del quiz. I quesiti sono tanti, ma gli errori ammessi sono pochi: verrà promosso, infatti, solamente chi compie un massimo di 4 errori.
Leggi qui per saperne di più: 

ESAME DI TEORIA PATENTE B: LE DOMANDE FREQUENTI

Le domande dell'esame di teoria sono 40 e seguono uno schema ben preciso: per alcuni argomenti sono previste due domande, mentre per altri solo una. Inoltre, le domande vengono pescate da un archivio che contiene un certo numero di quesiti per ogni argomento, dunque, è possibile che alcune domande capitino più frequentemente di altre.
Scopri quali sono: 

ESAME DI TEORIA PATENTE B: GLI ARGOMENTI DA RIPASSARE PER AFFRONTARE LE DOMANDE

I quiz ministeriali per l'esame di teoria si basano su 25 argomenti che occorre studiare bene e, in alcuni casi, memorizzare molto a fondo. In particolare, le domande verteranno sui segnali stradali, norme stradali, sorpasso, incroci, assicurazione, elementi del veicolo, comportamenti in caso di incidente e così via. Clicca qui per consultare il programma completo:

ESAME PRATICO PATENTE B: QUANTE SONO LE GUIDE OBBLIGATORIE?

Superato l'esame di teoria, l'aspirante automobilista riceve il foglio rosa con cui può allenarsi, per un massimo di 6 mesi, per affrontare l'esame di pratica. Ci si può allenare anche privatamente per tutto il tempo che si vuole, ma c'è un numero minimo di guide obbligatorie da effettuare con un istruttore abilitato: 6 ore di guida, da distribuire tra guida notturna  e guida su strade urbane, extraurbane e autostrade. Leggi qui per conoscere i dettagli: 

ESAME PRATICO DELLA PATENTE B, 7 CONSIGLI DA SEGUIRE

Ti sei allenato per bene? Se la risposta è sì, sei pronto per l'esame pratico: occhio però ad una serie di accorgimenti, in quanto, anche per una svista, potresti essere bocciato all'esame! E allora, con calma, attenzione e sangue freddo...
Segui i nostri consigli: 

ESAME PRATICO PATENTE B DA PRIVATISTA: COSA CAMBIA

Se vuoi risparmiare, invece di rivolgerti ad una Scuola Guida puoi sostenere l'esame pratico da privatista: i costi sono nettamente inferiori, tuttavia dovrai vedertela da solo per la documentazione, le visite mediche e le lezioni di guida.
Leggi qui tutti i dettagli: 

ESAME PATENTE B: INFO E CONSIGLI

Se devi affrontare l'esame per la patente B e hai bisogno di aiuto leggi le nostre guide:

Commenti

Commenta Esame patente B pratica e teoria, la guida.
Utilizza FaceBook.