Grammatica

  • Materia: Grammatica
  • Visualizzato: 477 volte
  • Data: 2014-09-09
  • Autore: Redazione

Aggettivi interrogativi ed esclamativi

Cosa sono gli aggettivi interrogativi ed esclamativi.

Gli aggettivi interrogativi ed esclamativi vengono utilizzati per formulare domande e per le esclamazioni. Si usano di fronte ad un nome, non hanno articolo.

 

 

Singolare Plurale
Maschile Femminile Maschile Femminile
che che che che
quale quale quali quali
quanto quanta quanti quante

 

Nota bene.

Che:

Sinonimo di “quale” nella lingua parlata “Che cosa vuoi?” > “Quale cosa vuoi?” (Non vale per la forma esclamativa: “Che sciocco!” Non: “Quale sciocco!”).

Quale:

Variabile nel numero ma non nel genere. Si usa nelle domande dove si vuole indicare la qualità o l’identità del nome a cui si riferisce: “Quale bibita scegli?”, “In quale palestra vai?”; diverso è il senso nelle esclamazioni, che serve per sottolineare l’enfasi della qualità che si enuncia: “Quale coraggio!”; subisce troncamento davanti a consonanti, eccetto s impura, gn, ps, x, z: “In quel contesto l’applauso ci stava tutto”.

Quanto:

Variabile sia nel genere che nel numero. Nelle preposizioni interrogative serve per chiedere la quantità del nome a cui si riferisce: Es. “Tra quanto tempo sarai qui?”. Nelle esclamative serve a dare enfasi alla quantità che esprime il nome a cui è riferito: “Quanta pazienza ci vuole con te!”.

Che, quale, quanto:

Possono essere usati anche nelle interrogative indirette (quelle introdotte da un verbo e senza punto interrogativo). Es. “Vorrei sapere che ne pensi”, “Mi piacerebbe sapere quale automobile ha”, “Mi chiedo quanta voglia tu abbia di studiare ancora”.