Geografia

  • Materia: Geografia
  • Visualizzato: 1619 volte
  • Data: 2014-10-13
  • Autore: valeria nisticò

America Latina: Brasile e Argentina

Si descrivono le caratteristiche fisiche politiche e antropologiche di Brasile e Argentina.

IL BRASILE

Il Brasile è un Paese molto grande, ricco di ampi paesaggi e di una grande varietà di risorse naturali.
Una parte di questo vasto territorio, quella che si affaccia sull’Atlantico, è densamente popolata e sviluppata, mentre quella interna è poco abitata e poco evoluta.

Il territorio del Brasile

Il Brasile occupa quasi la metà dell’America Meridionale ed è bagnato dall’Oceano Atlantico.
Nelle coste settentrionali si trovano diverse isole tra cui quella di Marajò mentre in quella meridionale ci sono numerosi porti come Natal, Recife, Rio de Janeiro.

Monti e pianure del Brasile

Tra le catene montuose per esempio si annoverano la Serra do Mar e la Serra do Espinaco.
A Sud si trovano l’Altopiano del Brasile con un’altezza media di 500 metri e il Mato Grosso con un’altitudine media di 800 metri.
In Brasile però ci sono anche molte pianure, a Nord si estende l’Amazzonia, un bassopiano di 6 milioni di km dove si trovano una grande quantità di specie vegetali e animali.
Questa per la varietà di specie vegetali che la caratterizzano può essere considerata il polmone del nostro pianeta.

Fiumi del Brasile

L’Altopiano del Brasile è percorso da molti fiumi quali il Paranà, il San Francisco e il Tacontins.
L’Amazzonia è percorsa dal Rio delle Amazzoni e dai suoi numerosi affluenti e da molti stagni e paludi.

IL CLIMA

Essendo il Brasile un Paese molto vasto, vi si possono distinguere diverse aree climatiche: l’area amazzonica, a clima equatoriale, con alte

temperature e forti piogge per tutto l’anno; le aree a Nord e a Sud del bassopiano amazzonico con clima subequatoriale, piogge estive e

siccità invernale; l’area di Nord-Est a clima semiarido con scarse piogge e l’area meridionale a clima temperato-caldo con piogge abbondanti.

Gli uomini del Brasile

La popolazione del Brasile è formata per la metà di Bianchi, in minore percentuale di Meticci, che vivono in Amazzonia e per il resto di Neri.
La lingua più parlata è il portoghese, la religione più diffusa è quella cattolica ma ci sono anche altre forme di culto.
La maggior parte della popolazione vive negli Stati verso l’Atlantico e di questa molta parte vive nelle città.
Il Brasile è una Repubblica federale di tipo presidenziale in cui il Presidente della Repubblica è anche capo del governo.

Le città del Brasile

  • Brasilia è la capitale dal 1960, posta nella regione di Goiàs ad oltre 1000 metri di altitudine. Caratteristiche di questa città sono le favelas, quartieri molto poveri posti ai margini.
     
  • Rio de Janeiro era capitale prima di Brasilia. E’ sede di molte attività produttive e culturali, ci sono tre università, e del porto più grande del Brasile. Si trova sulla baia di Guanabara ed è caratterizzata da magnifiche spiagge come quella di Copacabana. Anche qui ci sono quartieri modernissimi e favelas.
     
  • San Paolo è la città più popolosa, grande e moderna dell’America Meridionale. Vi si svolgono le maggiori attività finanziarie e commerciali. Recife è sede di uno dei porti più importanti.
     
  • Belo Horizonte è situata sull’Altopiano del Brasile.

Le attività del Brasile

  • L’agricoltura è un settore di primo piano nell’economia. I prodotti più esportati sono il caffè, la canna da zucchero, il cacao, gli agrumi e il tabacco. Per il consumo interno si coltivano fagioli, patate e mais.
     
  • La zootecnica è una delle risorse più importanti. Molto diffuso, infatti, è l’allevamento di ovini, bovini e suini.
     
  • Il Brasile ha inoltre molte risorse minerarie.
     
  • Le attività turistiche sono ancora limitate e rivolte a un pubblico ricco.

 

L’ARGENTINA

L’Argentina è grande nove volte l’Italia ed è il secondo stato dell’America Latina per estensione, si estende per 3700km ed è situata nella porzione sud-orientale dell’America Meridionale.

Il territorio dell'Argentina

In Argentina c’è una grande varietà di climi per cui può essere divisa in cinque regioni: la regione andina, dove si trova la Cordigliera con le cime più alte; la Patagonia, un tavolato roccioso con molti laghi; la Terra del Fuoco, ricoperta di nevi e ghiacci perenni; la regione dei grandi fiumi; il Chaco e la regione dalla Pampa.
Tra le Ande e la Pampa si estendono le Sierre Preandine con conche interne in alcuni casi utilizzate per l’agricoltura.

I fiumi dell'Argentina

Il principale fiume dell’Argentina è il Paranà.
Altri sono il Rio Tenco, il Rio Bermejo, il Rio Cuarto, il Rio Colorado, il Rio Negro.

Gli uomini dell'Argentina

La maggioranza della popolazione  è costituita da Bianchi, il resto è composto da Meticci, Mulatti e Zambos.
La densità di popolazione è diversa nella diverse aree del Paese. A zone quasi disabitate, si contrappongono zone molto urbanizzate.
La lingua ufficiale è lo spagnolo, la religione è quelle cattolica.

Le città dell'Argentina

  • Buenos Aires è la capitale dell’Argentina. Sorge sulla riva destra del Rio de la Plata, allo sbocco di una grande rete fluviale, stradale e ferroviaria. Il suo porto è il maggiore scalo marittimo del Sudamerica. E’ il centro principale dei commerci.
     
  • Cordoba è uno dei maggiori centri industriali.
     
  • La Plata è un importante centro commerciale e industriale.

Le attività dell'Argentina

  • I settori più importanti delle attività dell’Argentina sono quello agricolo e zootecnico. Grande è la produzione di grano, mais, soia, agrumi, cotone, semi oleosi e frutti tropicali.
     
  • L’ Argentina è uno tra i grandi produttori di carne, latte, burro, formaggi, pelli e cuoio. L’allevamento di bovini ed equini è praticato soprattutto nella Pampa mentre in Patagonia si allevano ovini e caprini.
     
  • Ci sono inoltre molte risorse minerarie.