Grammatica

  • Materia: Grammatica
  • Visualizzato: 1067 volte
  • Data: 2014-10-19
  • Autore: francesca robertiello

L'attributo

Nel seguente appunto sarà esposta la definizione di attributo; si capirà qual è la sua posizione nella frase e le sue particolarità.

Definizione di attributo

L'attributo è quell'aggettivo che è posto vicino ad un sostantivo col fine di qualificarlo o determinarlo meglio. L'aggettivo (può essere qualunque, anche un participio usato come aggettivo) e può riferirsi a qualunque parte nominale di una frase con la quale concorda in genere e numero. Es. "Mia sorella lavora in un negozio di abbigliamento". "Sissi è un gatto meraviglioso".

Posizione dell'attributo

L'attributo:

  • precede il sostantivo a cui si riferisce sia quando indica un'imprecisa qualità, sia quando esprime un giudizio personale. Es. "Hanno proggettato un grande salone". "Lascia perdere quella povera lucertola".
  • segue il sostantivo a cui si riferisce quando indica una particolarità che esclude le altre, quando indica una qualità specifica oppure quando è seguito da un complemento che dipende da esso.

Es. "La mamma di clara è una donna bassa".

Particolarità: attributo accessorio e attributo indispensabile

L'attributo solitamente è un elemento accessorio e lo si capisce dal fatto che, togliendolo, non  si altera il significato della frase. "Mi piace mangiare caramelle gommose". (Gommose è un elemeno accessorio).

Quando viene indicato una caratteristica essenziale del nome a cui si riferisce l'attributo diventa indispensabile. Es. "Le unghie sporche evidenziano poca igiene". (sporche e poca sono indispensabili per capire la frase).