Italiano

  • Materia: Italiano
  • Visualizzato: 1178 volte
  • Data: 2014-10-09
  • Autore: elisa nisticò

Il commento alla poesia

Come si fa un commento alla poesia completo ed esaustivo.

Come si fa un commento alla poesia?

1. La poesia va inquadrata prima di tutto in un genere letterario poetico:

  • poema, ampio componimento in versi, che si distingue in epico (Iliade), eroico (Odissea), cavalleresco (Orlando Furioso dell’Ariosto), storico (Gerusalemme liberata del Tasso), mitologico (Adone del Marino), didascalico (Georgiche di Virgilio), allegorico didascalico (Divina Commedia di Dante), religioso (Paradiso Perduto di Milton), filosofico (De rerum natura di Lucrezio)
     
  • poemetto, componimento in versi di minore estensione, come I sepolcri del Foscolo
     
  • teatro tragico, comico o melodramma in versi, come La figlia di Iorio del d’Annunzio
     
  • raccolta di versi lirici, generalmente soggettivi e personali, come il Canzoniere di molti poeti, e, per antonomasia, quello del Petrarca
     
  • versi con commento in prosa, come la Vita nova di Dante

2. Si tiene presente la critica letteraria a proposito del poeta e dell’opera.

3. Si analizza la composizione: canzone, sonetto, madrigale, sestina, canzonetta...

4. Si analizza il tipo di verso; il tipo di strofe; rime se presenti.

5. Si individuano il linguaggio e lo stile: arcaico, epico, classicheggiante, barocco, lirico, ermetico, popolare, dialettale…

6. Si studia il contesto di riferimento a precedenti letterari, come l’imitazione o emulazione di poeti greci e latini.

7. Si individua il nucleo poetico essenziale (cosiddetto contenuto), con il messaggio ideale che il poeta affida ai versi; lo si spiega alla luce del tempo di esperienza umana e della cultura e personalità dell’autore.

8. Si effettua un’estrapolazione del contenuto, con eventuale individuazione ed esposizione ragionata di vicende e personaggi.

9. Si ricercano le figure retoriche usate dal poeta:

  • allegoria
  • anafora
  • anastrofe
  • annominazione
  • antifrasi
  • antitesi
  • antonimia
  • antonomasia
  • chiasmo
  • climax
  • domanda retorica
  • ellissi
  • eufemismo
  • iperbato
  • iperbole
  • iterazione
  • litote
  • metafora
  • metonimia
  • ossimoro
  • paronomasia
  • perifrasi o circonlocuzione
  • prosopopea
  • sineddoche
  • sinestesia
  • zeugma

10. Si pongono in evidenza i valori poetici e i mezzi espressivi con cui l’autore li ha comunicati.

11. Si conclude con opportune riflessioni personali.