Scienze

  • Materia: Scienze
  • Visualizzato: 838 volte
  • Data: 2014-10-22
  • Autore: teresa lomanni

La corrente elettrica

Cos'è la corrente elettrica e come si manifesta.

Alcune sostanze, poste in acqua, si scompongono in ioni positivi e in ioni negativi (cioè, in atomi dotati di carica elettrica). Tali sostanze si chiamano elettrodi. Il cloruro di sodio,cioè il comune sale da cucina, è una di queste sostanze.

La pila di Daniel utilizza due metalli: lo zinco (Zn) e il rame (Cu9). Lo zinco e il rame formano dei Sali, rispettivamente il solfato di zinco e il solfato di rame, che si comportano da elettroliti. Posto in acqua, il solfato di zinco si scinde in ioni positivi e in ioni negativi. In modo analogo si comporta il solfato di rame. Immergendo una sbarretta di zinco nella soluzione di solfato di rame, lo zinco cede una minima quantità di altri ioni positivi alla propria soluzione. Il rame, invece, cattura una minima quantità di ioni positivi dalla propria soluzione. Il risultato è il seguente:

  1. Sullo zinco rimangono elettroni in eccesso:la sbarretta si carica di elettricità negativa (-)
  2. Sul rame si depositano ioni positivi in eccesso:la sbarretta si carica di elettricità positiva (+)

Se si collegano le due sbarrette mediante un filo metallico e si mettono a contatto le due soluzioni attraverso un condotto poroso che rallenta il loro mescolamento,gli elettroni in eccesso sullo zinco passano, percorrendo il filo, dallo zinco al rame. Questo flusso di elettroni nel filo è una corrente elettrica.