Temi svolti

  • Materia: Temi svolti
  • Visualizzato: 27432 volte
  • Data: 2014-10-02
  • Autore: Redazione

Descrizione di una persona che ammiro

Tema svolto come descrizione di una persona ammirata, per la prima media.

Traccia:

C'è una persona per cui provo una grande ammirazione. Ve ne parlo.

Svolgimento:

La persona per cui provo tanta ammirazione è mia nonna. La mia nonna si chiama Marianna, ha 70 anni, ed è la madre di 6 figli, una di questi è la mia mamma. È stata lei a farmi il mio primo bagnetto, a prendersi cura di me, quando mia mamma lavorava. Crescendo tutti noi cugini ci riunivamo e giocavamo sotto casa sua, e lei dal balcone ci guardava e ci controllava. Ad un certo orario avevamo la merenda e lei ci chiamava tutti a raccolta, per farci mangiare il panino, mai merendine perché lei era contro a queste cose. La ammiro tanto perché eravamo almeno cinque o sei nipoti a giocare, e lei era in grado di guardarci tutti. Ma ancora di più aveva cresciuto sei figli, perché mio nonno, che tra l’altro non ho mai conosciuto, stava sempre male con la testa. Il merito è tutto suo se i figli sono gran lavoratori e bravi genitori di famiglia, in quanto hanno seguito il suo esempio. È ammirevole anche il fatto che non si lamenti mai, di cucinare per 1 o 12 persone, la sua casa è stata in passato ed è sempre aperta, ospitando amici dei figli e ora anche dei nipoti, accogliendoli sempre nel migliore dei modi. L’ospitalità è uno dei tanti valori che ci ha insegnato, insieme all’altruismo, all’umiltà, infatti lei è sempre discreta nelle cose che fa, e non è pettegola come altre sue compaesane, che stanno fuori dalla mattina alla sera. È una donna forte ed energica, infatti si fa certe camminate per fare la spesa, da casa mia fino al supermercato, anche con le buste in mano non accetta passaggi da nessuno, perché lei vuole camminare. Anche al supermercato la conoscono bene per la sua energia e soprattutto per la sua dolcezza infinita. Quando compra pensa per tutti, ma soprattutto a lei nel caso in cui deve prendere gelati in estate e dolciumi vari, che poi si nasconde nei cassetti, in inverno, è davvero una golosona, e a volte i miei zii la sgridano perché non ne potrebbe mangiare molto visto i problemi di salute della pressione troppo alta, che ha da un po’ di anni. Mia nonna è un’amante degli animali, quando va da mia zia cura le galline come fossero figli, le accudisce, le dà da mangiare, e loro la premiano con le uova, che poi noi mangiamo. Non solo anche con il gatto di zia e con il mio cane lei va d’accordo, li accarezza, gli dà da mangiare e a volte porta fuori il mio cane. Per il resto è la dolcezza fatta persona, adora tutti noi nipoti e figli e non si risparmia per nessuno, sembra anche che non si stanchi mai, di avere intorno tutti noi, anzi lei è felicissima, quando ci riuniamo tutti , per esempio la vigilia di natale, e vede quella tavola imbandita e piena di persone, a lei tanto care. Insomma io ammiro mia nonna per tutto quello che fa, che dà e che rappresenta.