Scienze

  • Materia: Scienze
  • Visualizzato: 2716 volte
  • Data: 2014-09-27
  • Autore: Redazione

Ecosistema: ambiente terrestre e marino

Cos'è un ecosistema e come sono gli ambienti terrestri e marini.

Gli esseri viventi non possono vivere da soli, ma stabiliscono complesse relazioni tra loro e con le cose inanimate dell’ambiente in cui vivono. L’insieme formato dagli organismi che vivono in uno stesso luogo e dall’ambiente in cui essi vivono si chiama “ecosistema”.

Che cos’è un ecosistema

Tutti gli organismi che vivono nello stesso luogo, formano una comunità biologica, cioè un’associazione organizzata. Ad esempio, sulle sponde boscose di un fiume, vivono varie specie di uccelli, varie specie di insetti, varie specie di alberi. Ebbene, tutte queste specie di organismi, insieme a tutti gli altri organismi che vivono nello stesso ambiente, formano la comunità biologica che vive sulle sponde boscose del fiume. Tutti gli individui della stessa specie, che appartengono a una comunità biologica, formano una popolazione. L’insieme della comunità biologica e dell’ambiente in cui essa vive, si chiama ecosistema.

Ogni ecosistema ha la propria comunità biologica. In base al modo in cui si procurano il nutrimento, gli esseri viventi di un ecosistema si dividono in due grandi gruppi:

  • i produttori, cioè gli organismi autotrofi, che mediante la fotosintesi, fabbricano il nutrimento per se stessi e per tutta la comunità
     
  • i consumatori, cioè gli organismi eterotrofi, che utilizzano il nutrimento fabbricato dai produttori. Fra i consumatori c’è un gruppo formato dai decompositori o bioriduttori, che sono specializzati nel decomporre i residui organici degli altri membri della comunità. Essi sono per lo più funghi, muffe e organismi microscopici come i batteri. I decompositori sono aiutati da altri due gruppi di organismi: i detritivori, specie di piccoli animali, che si nutrono di residui e detriti organici vegetali e animali; gli “spazzini”, animali più grandi che, oltre a cacciare prede vive, si nutrono spesso di carogne e carcasse. 

L’ambiente marino

L’ambiente marino, formato dai mari e dagli oceani, rappresenta l’ambiente più vasto della Terra. I mari e gli oceani ospitano le comunità più ricche per quantità e per varietà di organismi. Gli ambienti acquatici formano ecosistemi l’uno diverso dall’altro; tuttavia gli ecosistemi acquatici, specialmente quelli marini, hanno molte caratteristiche comuni. I produttori che abitano nell’ambiente marino, cioè gli organismi che svolgono la fotosintesi clorofilliana, sono concentrati vicino alla superficie, dove giunge la luce solare. In questo modo, tutta la vita dell’oceano, dipende dai produttori concentrati in una zona superficiale.  

  • I produttori sono rappresentati dalle alghe, soprattutto delle specie unicellulari, come le diatomee. Le alghe pluricellulari sono presenti soprattutto vicino alle coste, dove il fondo marino si fa meno profondo, e lungo le spiagge e le scogliere.
     
  • I consumatori sono rappresentati da una straordinaria varietà di specie. I consumatori sono rappresentati da una straordinaria varietà di specie. Sono presenti tutti i tipi di animali: dai protozoi alle spugne alle meduse fino ai vertebrati. I consumatori si spingono fino agli abissi più profondi. I decompositori, infine, vivono a tutti i livelli, dal fondo alla superficie. Essi sono rappresentati soprattutto dai batteri di varie specie.