Italiano

  • Materia: Italiano
  • Visualizzato: 1220 volte
  • Data: 2014-10-09
  • Autore: elisa nisticò

Il genere fantascientifico

Le caratteristiche del genere fantascientifico, come si svolge la trama e su cosa si incentra.

Il genere di fantascienza è una tipologia narrativa davvero avvincente ed entusiasmante per i lettori: ha come tema peculiare l'impatto che una scienza e una tecnologia, esistente attualmente o immaginaria, ha o avrà sulla società o sull'individuo. I personaggi possono essere umani, o anche alieni, robot, cyborg o mutanti; la storia può essere ambientata nel passato, nel presente o, più di sovente, nel futuro.

Storia del genere fantascientifico

La nascita della fantascienza viene fissata all'aprile del 1926, quando uscì negli Stati Uniti la prima rivista di fantascienza appunto, Amazing Stories, diretta da Hugo Gernsback, ma al genere possono essere ascritte numerose opere precedenti, dal Frankenstein di Mary Shelley ai romanzi di Jules Verne e Herbert George Wells.

Gernsback inizialmente chiamò questo genere di storie "scientific fiction". L'espressione poi si contrasse in scientifiction, per ridursi all'attuale science fiction (tra gli anglosassoni è oggi popolare anche l'abbreviazione Sci-Fi). La traduzione italiana fantascienza, attraverso un calco linguistico, è attribuita a Giorgio Monicelli nel 1952. La fantascienza vera e propria fu resa possibile solo a partire dalla nascita della scienza moderna, in particolare dalle rivoluzioni avvenute nel campo dell'astronomia e della fisica.

Caratteri del genere fantascientifico

Un  elemento importante che caratterizza la fantascienza consiste nella molteplicità di mezzi espressivi e di linguaggi che la caratterizzano, dalla letteratura al fumetto, dal cinema alla televisione, dal cartone animato al videogioco, dal merchandising al cosplay. Si assiste ad un rinnovato interesse dell'immaginario fantascientifico nel nuovo ambito dei videogiochi, ma soprattutto ad un rinnovato interesse da parte del cinema di Hollywood, che comincia a realizzare, complici le nuove tecnologie digitali, film sempre più spettacolari spesso basati, direttamente o indirettamente, sui classici del genere.

Vi sono alcuni temi particolarmente sfruttati nelle storie di fantascienza.

  • Anzitutto lo spazio: la sua conquista, l'esplorazione e la sua colonizzazione, il viaggio interstellare con astronavi più veloci della luce. Lo spazio tuttavia può essere visto anche come un pericolo per l'umanità che minaccia la Terra.
     
  • L'esistenza di forme di vita e di intelligenze extraterrestri buone o cattive, sono soggetti  particolarmente affascinanti per gli autori e per i loro lettori.
     
  • Dalla fine degli anni Cinquanta, con la nascita dell'ufologia, anche gli UFO sono un elemento molto presente nelle opere popolari.
     
  • Dagli anni Sessanta lo sono anche le facoltà paranormali e la parapsicologia.
     
  • Il viaggio nel tempo è un tema classico già a partire dalla fine dell'Ottocento, con La macchina del tempo di H. G. Wells. Anche la possibilità ipotetica di creare vita artificiale, presente in miti e leggende e nel Frankenstein, mantiene intatto ed accresce il suo fascino grazie all'interesse sviluppato per l'intelligenza artificiale e con la creazione di robot, cyborg e androidi ad imitazione dell'essere umano. Questo tema è spesso legato a quello della ribellione della macchina.