Grammatica

  • Materia: Grammatica
  • Visualizzato: 827 volte
  • Data: 2014-08-30
  • Autore: Redazione

Il genere dei nomi

Il genere dei nomi, maschile e femminile, e come individuarlo in base alla desinenza e all'articolo.

Il genere del nome si individua dalla desinenza, ma principalmente dall’articolo che lo precede. 

I nomi comuni di persona e di animale sono di genere maschile o femminile in base al sesso.

Per quanto riguarda i nomi comuni di cosa, non avendo un sesso, il genere è una distinzione grammaticale legata alla storia delle parole.

Es. nonno, cuoco, frigo sono maschili. Rondine, zia, borsa sono femminili.

 

MASCHILE FEMMINILE
RADICE DESINENZA RADICE DESINENZA
libr- o pil- a
libr- i pil- e


Concordanza dei nomi

Individuare il genere dei nomi di cosa è importante per evitare errori nella costruzione di una frase. Questa è composta di altre particelle variabili che si devono accordare col nome: ciò si chiama concordanza.

Es. “La penna è rossa” (espressione corretta)

      “Il penna è rosso” (espressione sbagliata)

Per riassumere:

 I NOMI CHE TERMINANO IN   SONO PER LO PIÙ  ESEMPIO
-a femminili La gatta, la persiana, la porta
-o maschili Il fuoco, il brodo, il camino
-e -i -u maschili, femminili La rondine, il barbagianni, la gru 
vocale accentata maschili, femminili La città, il caffè
consonante maschili Il gas, lo sport, il bar