Educazione Artistica

  • Materia: Educazione Artistica
  • Visualizzato: 717 volte
  • Data: 2015-01-21
  • Autore: Redazione

Il Gotico

Lo stile Gotico nell'arte e i suoi maggiori esponenti.

Il gotico ebbe inizio circa nella seconda metà del XII secolo nella Francia settentrionale per poi diffondersi in tutta l’Europa e terminò intorno al XVI secolo. Interessò tutti i settori della produzione artistica. La data ufficialmente utilizzata è il 1144, anno in cui ci fu la costruzione del coro dell’abbazia di Saint Denis a Parigi. Il termine Gotico deriva dalla popolazione antica germanica, ossia i Goti.  

La corrente gotica colpì maggiormente l’architettura dove si presenta senza la massa muraria tipica del periodo Romanico,il peso viene distribuito su pilastri e su una serie di strutture poste all’esterno dell’edificio,dando vita alle pareti di luce ovvero alle grandi vetrate che ne divennero l’elemento caratterizzante dell’architettura gotica.

Possiamo dividere l’architettura gotica in diverse fasi:

  1. fase proto gotica
  2. gotico classico
  3. gotico radiante
  4. tardo gotico

Gli edifici sorti nel XII-XIII si presentano caratterizzati da un’unica navata centrale di notevole altezza con ai lati altre due navate costituite da un’altezza molto più bassa rispetto quella centrale. Possiamo distinguere diversi tipi di “Gotico”:

Gotico cistercense

Fu il primo tipo di gotico che si diffuse in Italia legato allo stile romanico. Un esempio è l’abbazia di San Galgano.

Gotico francescano

Caratterizzato da l’ampiezza delle chiese ad un’unica navata. Esempio la Basilica di San Francesco.

Gotico senese

E' legato allo stile del gotico francese, si presenta caratterizzato da una preziosità ed un’esuberanza decorativa. La facciata è ricca di elementi gotici transalpini quali pinnacoli, ghimberghe e cuspidi. Tutto l’edificio è caratterizzato da uno slancio verticale. Esempio il duomo di Siena e il duomo di Orvieto.

Gotico fiorentino

Costituito sia da una semplicità che un’esuberanza decorativa. L’edificio si presenta con uno slancio verticale e all’interno vuoto. Esempio cattedrale di Santa Maria del fiore; la basilica di Santa Maria Novella e la basilica di Santa Croce.

Gotico catalano

Tipicamente spagnolo; tale stile arrivò in Italia tramite i domini aragonesi. Gli edifici si presentano caratterizzati da ampi archi a tutto sesto evidenziati da spesse cornici retta da mensoloni aggettanti. Esempio il campanile della cattedrale di piazza Armerina.

Gotico lombardo

Caratterizzato da un  uso del mattone come materiale da costruzione e decorazioni in cotto. Esempio basilica di San Francesco, Bologna.

Tardogotico veneziano

Caratterizzato dal gotico fiammeggiante,si presenta ricco di decorazioni a traforo, fogliame scolpito e ricchezza di statue ed uso di marmi. Esempio basilica di San Marco, Venezia.